Scoperte quattro nuove specie di mammiferi in Congo

È stato un professore della Roosvelt University a scoprire l’esistenza di quattro nuove specie di mammiferi in questa zona dell’Africa, poi conduce diversi studi e indagini da alcuni anni.

ToporagnoQueste specie di mammiferi sono state trovate durante un’esplorazione verso gli altopiani Misotshi-Kabogo e in un bosco situato nei paraggi, ovvero aree che non erano mai state perlustrate fino a quel momento ed è per questo motivo che non si è mai conosciuta l’esistenza di questi nuovi esseri viventi. Si tratta di specie il cui habitat risiede nelle foreste, poiché ne sono circondate, anche se alcune di queste montagne risiedono vicino alla savana e a torrenti posizionati a bassa quota, pertanto potrebbero essere delle creature in grado di adattarsi a diversi tipi di clima.

Ma di quali animali stiamo parlando?

  • Due specie di toporagno
  • Due specie di pipistrelli

Alcuni studiosi provenienti dall’Università di Trento, in Italia, avrebbero inoltre scoperto la presenza di tre nuove specie di rane e forse di un nuovo camaleonte . Secondo alcune fonti, potrebbe esserci anche una nuova specie di scoiattolo e di una scimmia, le cui origini dovrebbero essere state registrate nel 1950, ma di loro se ne erano perse le tracce.

Gli studiosi che hanno scoperto i nuovi mammiferi nel Congo hanno richiesto che quella zona fosse resa protetta e salvaguardata, in modo da poter analizzare meglio il territorio e scoprire tutto ciò che potesse rivelarsi utile nei confronti dei nuovi animali. Per questo motivo, la comunità locale ha deciso di acconsentire alla realizzazione di un parco nazionale, creato per proteggere queste specie uniche e di cui non se ne conosceva l’esistenza fino a poco tempo fa. Tuttavia, a causa di alcune concessioni minerarie, la costruzione è stata difficoltosa.

Schede Approfondimenti