Alaskan malamute

Classe: mammalia | Ordine: carnivora | Famiglia: canidae | Specie: canis lupus familiaris

Alaskan malamute

Generalità e morfologia:
L’Alaskan Malamute è una razza nordica molto forte e potente. La razza è caratterizzata da un muso a forma di cuneo simile al lupo, la testa è eretta e coperta da una folta pelliccia, gli occhi e gli orecchi sono marroni. Possiede un mantello folto che protegge l’animale dai freddi più estremi e dall’acqua.
I colori più comuni sono il grigio chiaro, nero, bianco sul ventre e marcature sul viso, gambe e piedi. Storia: L’Alaskan Malamute è la più antica razza artica, anche se la sua origine è oscura, pare che discenda direttamente dal lupo. Sono cani nativi dell’Alaska; sono stati allevati molti secoli fa da una tribù nomade eschimese chiamato Mahlemuts, sono stati impiegati come cani da slitta, cani da caccia e da guardia. La razza è forte e dotata di grande resistenza, per il traino delle slitte sono più forti del Siberian Husky. 

Temperamento:
Gli Alaskan Malamute sono cani vivaci, tolleranti e amichevoli, ma viene consigliato di tenerli d’occhio se nei pressi si aggirano dei gatti o altri cani di razza più piccola. Fin da piccoli richiedono un addestramento che comprenda la loro configurazione all’interno di un rigido tessuto sociale.
Crescendo diventano forti e pesanti, è quindi bene evitare che prendano il sopravvento su qualche membro della famiglia. L’Alaskan malmoute è una razza amichevole con tutti, anche con gli estranei, non si addice pertanto alla funzione di buon cane da guardia. Sono cani che richiedono un padrone esperto per fornirgli la giusta formazione, specialmente se destinati alla vita in famiglia. 

Esercizio:
Questa razza richiede un sacco di esercizio all’aperto e non è adatto per la vita in appartamento. 

Schede Cani