Bearded collie

Classe: mammalia | Ordine: carnivora | Famiglia: canidae | Specie: canis lupus familiaris

Bearded collie

Simpatica fin dalla prima occhiata, il Bearded collie razza canina facente parte del gruppo pastori e bovari. Probabilmente introdotto in Europa dai Magiari, gli antecedenti del Bearded collie raggiunsero la Scozia durante la prima metà del cinquecento. Si dimostrarono ottimi cani da pastore e presto iniziò la loro selezione. La razza viene finalmente riconosciuta nel 1964.

Aspetto:
Razza di media taglia, si presenta con una costituzione robusta. Diversamente da come ci si aspetterebbe non si tratta di un cane pesante e fin da subito, forse per la peluria che gli copre quasi interamente occhi e muso, appare simpatico e rassicurante. Normalmente nasce con una coda lunga, e bassa, e il suo manto è ruvido, ispido e forte, mentre il sottopelo è particolarmente fitto. 
Le orecchie sono pendenti e i maschi non superano mai l’altezza di 56 cm, mentre le femmine arrivano al massimo a 53 cm. Il peso invece si aggira intorno ai 18 – 27 kg.

Carattere:
Nel caso del Bearded collie l’aspetto non inganna: è un animale socievole ed affettuoso, ideale per tutte le età. Ama correre e giocare con i giovani e giovanissimi, ma con gli adulti si mostra paziente, calmo e coccolone. Per quanto di rado venga usato come cane da pastore, ancora oggi il Bearded collie mantiene tutto l’istinto che ben si adattava al suo antico compito.

Cure:
L’unica attenzione che si deve avere nei confronti del Bearded collie è relativa al suo manto. E’ bene abituarlo fin da cucciolo alla spazzola, e le zone nelle quali è fondamentale insistere sono il retro delle orecchie, le zampe ed il ventre. Da tenere d’occhio l’eventuale presenza di parassiti che si possono annidare nella sua folta pelliccia. 

Varietà di colore:
I colori accettati sono diversi: comunemente il Bearded collie si presenta con un manto grigio ardesia, ma anche fulvo, nero e blu, marrone rossiccio e sabbia, con o senza la presenza di macchie. 

Schede Cani