Boxer

Classe: mammalia | Ordine: carnivora | Famiglia: canidae | Specie: canis lupus familiaris

Boxer

Appartenente alla famiglia dei Molossoidi, il boxer è razza canina originaria della Germania. Nacque intorno al 1870 quando un gruppo di appassionati di cinofilia a Monaco di Baviera incrociarono il Bullenbeisser ed il Buldog inglese creando quello che secondo la loro opinione era il cane ideale.

Aspetto:
Alti al garrese tra i 57 ei i 63 cm gli esemplari maschi pesano fino ad un massimo di 40 kg. Le femmine invece non superano i 59 cm di altezza e i 30 chili di peso. 
Il tratto caratterizzante del boxer è sicuramente il suo muso largo e corto, con una testa massiccia ma non eccessivamente pesante. Dotato di occhi  particolarmente espressivi il boxer ha una mandibola potente e sporgente.
Atletico e muscoloso, il boxer è un’eccellente galoppatore. Elegante ed elastico nei movimenti è un cane particolarmente rassicurante.

Carattere:
Vista l’ottima selezione cui è stato sottoposto, si tratta di una razza equilibrata e dotata di un ottima stabilità caratteriale. La sua indole è giocosa e simpatica, e rimane un giocherellone anche durante la sua vecchiaia. Il boxer oltre ad essere giocoso è anche animale fedele e leale, adatto al divertimento dei più piccoli. Si tratta di un cane estremamente protettivo e curioso, che non di rado è scelto come animale da compagnia. Vive bene in famiglia e ben si presta all’addestramento creativo.

Cure:
Non si tratta di una razza particolarmente longeva. Le patologie cui più di frequente va soggetto sono quelle cardio respiratorie ma non di rado è colpito da tumori o insufficienze renali. Il consiglio dunque è quello di sottoporlo a costanti controlli veterinari.

Varietà di colore:
La pelliccia del boxer è caratteristicamente dotata di pelo corto, morbido e lucido, interamente aderente al corpo. Le colorazioni ben accette sono tre: tigrato, fulvo e bianco per quanto colorazione rarissima.

Schede Cani