Pastore belga laekenois

Classe: mammalia | Ordine: carnivora | Famiglia: canidae | Specie: canis lupus familiaris

Pastore belga laekenois

La razza fa parte del gruppo dei cani da pastore e bovari, e ha molti tratti in comune con altre razze canine. Pare che il suo nome sia in connessione con il castello di Laeken, nei pressi di Bruxelles, oggi in rovina. Si racconta che il pastore belga laekenois un tempo circolasse nei dintorni del castello facendo quel che sapeva fare meglio: controllare le greggi che pascolavano. 

Aspetto:
Il Pastore belga laekenois è un cane di media taglia, proporzionato e rustico. Dotato di particolare intelligenza la razza è ben abituata a climi rigidi e ben si adatta alla vita all’aperto. Le antiche selezioni lo hanno reso cane adatto a vivere fra le intemperie, e nemmeno i cambi di clima repentini lo mettono in difficoltà. Alla stessa razza appartengono 4 varietà di pastori belga diversi che differiscono esclusivamente per la qualità del pelo e per la colorazione del mantello. 

Carattere:
Le varietà di razza non presentano alcuna differenza caratteriale: il pastore belga è infatti sempre molto affettuoso e legato alla famiglia di adozione. Crea con il proprietario un buon legame di amicizia e di fiducia e fin da cucciolo dimostra la sua grande capacità di guardia e di difesa della proprietà. 
Il tratto è palese se si osserva il suo sguardo, vigile, attento e mai esitante. Il pastore belga laekenois ben si presta anche alla difesa personale e al divertimento dei più piccoli. 

Cure:
Durante la fase della prima crescita il Pastore belga laekenois ha necessità di cure particolari: soprattutto l’alimentazione deve essere tenuta sotto controllo veterinario. 
Necessita inoltre di vigorose spazzolate ogni due o tre settimane, specialmente durante la bella stagione. 

Varietà di colore:
Le varietà di colore ammesse sono il fulvo con carbonature. E’ tollerata anche la presenza di bianco  nel petto e sulle dita. 

Schede Cani