Pastore bergamasco

Classe: mammalia | Ordine: carnivora | Famiglia: canidae | Specie: canis lupus familiaris

Pastore bergamasco

Generalità e morfologia:
Il cane pastore bergamasco, come tutte le razze che fanno parte dei “pastori”, è stata selezionata nell’antichità per svolgere il compito di guidare, proteggere e sorvegliare il gregge. È di origine bergamasca, e si è diffusa nelle Alpi dov’era e dove è ancora molto presente la pastorizia. Si pensa che sia stata importata ancora prima dalle migrazioni umane dal Tibet fino alle nostre regioni e che quindi discenda dalla razza dei Pastori Tibetani. Il Pastore Bergamasco è anche un buon cane da guardia ma è anche docile, e un ottimo compagno dell’uomo.

È un cane di media taglia, rustico, con pelo abbondante e robusto. I maschi raggiungono altezze di circa 60 centimetri, mentre le femmine di circa 55 centimetri. Il peso per i maschi varia dai 32 – 38 kg mentre quello delle femmine varia dai 26  – 32 kg. Ha il muso a forma di parallelepipedo e tronco, che ha larghezza pari alla metà della sua lunghezza, ha un tartufo ampio ed evidente, muscolatura ben sviluppata in tutto il corpo. I colori abbracciano tutte le tonalità del grigio. è un cane rustico molto resistente alle intemperie infatti è indicato per vivere all’aria aperta ma si sa adattare anche a stare in un appartamento.

Il pastore bergamasco è un cane molto intelligente, tranquillo ma comunque sempre vigile. All’occorrenza però sa tirare fuori il carattere deciso e coraggioso, per questo è un ottimo guardiano. Sa dosare bene la sua forza a secondo delle necessità, instaura con il padrone e la famiglia un bel rapporto e impara subito quello che gli si insegna.
Proprio per questo viene impiegato per i più svariati ruoli. 

Schede Cani