Pastore olandese

Classe: mammalia | Ordine: carnivora | Famiglia: canidae | Specie: canis lupus familiaris

Pastore olandese

Si tratta di una razza facente parte del gruppo dei cani da pastore e bovari di origine olandese. In neerlandese il suo nome è Hollandse herdershond e sembra che sia discendente di una razza canina comparsa sulla terra circa 7 mila anni fa, il canis familiaris matris optimae
Parente stretto del Pastore belga, conosciuto a livello internazionale, il Pastore olandese è invece noto principalmente entro i confini nazionali, per quanto le attenzioni rivolte alla sua selezione lo stiano rendendo specie sempre più apprezzata. 
Fra le sue attitudini principali c’è da ricordare certamente la guardia delle greggi e la difesa. 

Aspetto:
Il cane è di media taglia, dotato di una coda che durante il riposo pende dritta e che viene leggermente sollevata ed arcuata quando il cane è in movimento. Il mantello può essere a pelo corto, a pelo lungo, ma anche a pelo duro. 
E’ dotato di una testa allungata sulla quale si inseriscono orecchie piccole e occhi scuri ed intelligenti. 

Carattere:
Nonostante il suo aspetto fiero, il pastore olandese è molto affettuoso. Abituato a vivere a contatto con l’uomo la razza resta ancora oggi particolarmente rustica e vigile, capace di resistere alla fatica e a condizioni ambientali anche particolarmente rigide. 
Si dimostra anche particolarmente paziente quando a contatto con i bambini e capace di integrarsi alla perfezione all’interno della famiglia ospite. 

Cure:
Quando si sceglie il pastore olandese come animale da compagnia è bene ricordare che questo cane ha necessità estrema di movimento e non si accontenta di una breve passeggiatina quotidiana. Il consiglio è dunque di scegliere questa razza se a disposizione si ha molto spazio e molto tempo da dedicargli.

Varietà di colore:
Nel caso del pastore olandese sono diverse le varietà di colore accettate. In alcuni casi si presenta tigrato su fondo grigio o bruno, e non di rado è blu grigio o sale e pepe. 

Schede Cani