Rottweiler

Classe: mammalia | Ordine: carnivora | Famiglia: canidae | Specie: canis lupus familiaris

Rottweiler

Fa parte della famiglia dei molossi ed è razza originaria della Germania. Nello specifico nasce nella città di Rottweil dalla quale prende il nome;  in origine utilizzato dai macellai per far da custodi alle carni in vendita, il rottweiler fu selezionato durante l’800 a partire dal bullenbeisser e acquistò una certa fama in Europa tutta solo agli inizi del 900. 

Aspetto:
Il rottweiler è razza canina dotata di una taglia medio grande, muscolosa ed atletica. Fin dalla prima occhiata appare chiaro il vigore e la forza del cane, di grande resistenza. Ossatura e muscolatura sono ben sviluppate, esattamente come le mascelle, forti e poderose.

Se i maschi raggiungono i 68 cm di altezza al garrese, le femmine non superano i 63 cm.

Carattere:
Il rottweiler è un ottimo guardiano, è nemico degli intrusi ma anche degli estranei. Il cane dotato di grande coraggio, in famiglia è tranquillo e fedele, e per questo è considerato un eccellente cane da compagnia. Facile da addestrare, la sua componente aggressiva non deve essere mai incentivata.

L’istinto di difesa del territorio è infatti molto ardente in questo cane e le sue reazioni contro quelli che percepisce come pericoli possono essere anche parecchio pericolose.

Di norma il rottweiler è cane amabile, docile e protettivo nei confronti dei più piccoli, ma se non abituato al contatto con questi è importante che il cane venga tenuto d’occhio durante eventuali interazioni con bambini. 

Comunemente inteso come cane da guardia e da difesa personale, è indispensabile che durante l’addestramento sia affiancato dal padrone.

Cure:
Si tratta di un cane particolarmente robusto che non va soggetto ad alcuna specifica malattia. Ama la vita domestica per quanto preferisca la vita all’aria aperta dato che quotidianamente necessita di esercizio fisico e lunghe passeggiate.

Varietà di colore:
L’unico colore ammesso è il nero con focature purchè siano ben delineate e colore fulvo saturo sia sulle guancie che sugli occhi, sul muso, sul collo e sul petto e arti.

Schede Cani