Appaloosa

Classe: mammalia | Ordine: perissodactyla | Famiglia: equidae | Specie: equus caballus

Appaloosa

Origini e caratteristiche del cavallo Appaloosa:
I cavalli appaloosa sono caratterizzati dalla varietà dei mantelli, ogni soggetto possiede colori e macchie che lo rendono unico, sono cavalli impiegati in moltissime discipline numerosi soggetti hanno realizzato record di velocità, eccellono in discipline come il dressage ed il salto, sono animali di buona resistenza ma anche docili e di buona compagnia.

Furono introdotti dagli spagnoli nell’America del nord, entrarono successivamente come protagonisti nella vita di una popolazione di nativi americani; i Nez Percè , il loro mantello colorato e fantasticamente  variegato hanno reso la razza appaloosa una delle più famose al mondo. La storia degli Appalosa inizia in contemporanea al nuovo mondo,  i conquistadores portarono oltreoceano sangue berbero, arabo e Andaluso, gli indiani cominciarono il loro lavoro di selezione in un territorio attualmente conosciuto come Idaho dove scorre un fiume dal nome Palouse, da cui deriva anche il nome della razza.

Agevolati dalla fertilità del territorio i nativi vivevano in uno stato di benessere raro al periodo, tali condizioni gli permisero di concedersi all’allevamento dei cavalli, selezionarono un cavallo docile ma forte e resistente.  In seguito la tribù fu annientata e la razza sfiorò l’estinzione, solo nel 1940 fu istituito il libro genealogico di razza. Attualmente l’appaloosa è un cavallo da sella e da tiro leggero, caratterizzato da resistenza e impiegato in molteplici discipline.

Schede Cavalli