Quagga

Classe: mammalia | Ordine: perissodactyla | Famiglia: equidae | Specie: equus quagga quagga

Quagga

A lungo ritenuta una specie a se stante, il Quagga è una sottospecie di zebra estintasi sul finire dell’ottocento, ma ricreata attraverso una serie incroci ed esperimenti selettivi. 

Aspetto:
La caratteristica che distingueva il quagga dalle altre zebre era certamente la pelliccia macchiata di strisce nere solamente nella parte anteriore del suo corpo. Le strisce bianche si facevano man mano più scolorite fino a scomparire totalmente nella zona posteriore nella quale il quagga era dotato di pelliccia bruna.  Per il resto il quagga assomigliava in tutto e per tutto alle vicinissime e ben note parenti zebre.

Habitat:
Un tempo viveva in Sud Africa, nelle grandi pianure dove di recente è stato varato un ambizioso progetto per la sua ricreazione grazie ad un’attenta selezione di zebre delle pianure con manto scuro. L’idea di base era quella di riportare l’esemplare nei propri luoghi d’origine secondo un procedimento noto come breeding back

Il progetto è stato portato avanti dal Karoo National Park e con grande sorpresa l’idea ha dato i suoi buoni frutti visto che il quagga ha ripreso a calpestare le pianure del Sud Africa

Estinzione:
Estinto a causa della forte pressione venatoria, pare che l’ultimo esemplare allo stato brado di quagga sia stato cacciato negli anni settanta dell’800. Nel 1883 invece morì l’ultimo esemplare in cattività decretando la fine di una specie. 

Curiosità:
Il nome di questa insolita specie estinta deriverebbe dalla parola Khoikhoi che designerebbe per l’appunto le zebre in genere. Si tratterebbe per altro di un termine onomatopeico in quanto secondo alcune fonti ricorderebbe molto da vicino il verso dell’animale. 

Schede Estinti