Persiano

Classe: mammalia | Ordine: carnivora | Famiglia: felidae | Specie: felis silvestris catus

Persiano

Generalità e morfologia:
Tra i gatti a pelo lungo si denota il gatto Persiano molto conosciuto nel Nord america. Tutt’oggi vi sono svariate tipologie di gatto persiano oltre ai colori possiamo evidenziare un notevole cambiamento nei tratti somatici. Infatti, nel corso dei secoli il muso, si è reso più tondo e le orecchie si sono ridotte di dimensioni. 

Il gatto persiano è originario della Gran Bretagna, ed è dotato di un folto manto bianco con occhi blu e con un temperamento particolarmente docile. Successivi accoppiamenti con gatti di altro colore, ha dato origine a gatti con occhi arancio o addirittura con occhi impari (es.uno arancio e uno blu).

Questa razza ha una figura longilinea e raccolta definita “cobby” e si caratterizzano per il folto mantello bianco puro.

Il naso è molto stretto, ha dei grandi piedi rotondi, degli orecchi piccoli con dei ciuffi che sporgono e una coda folta. 

Purtroppo i gatti con occhi blu sono spesso soggetti a sordità ed ancora oggi non è stata individuata la causa di questo problema.

Il gatto persiano si è evoluto nel corso degli anni ed i continui accoppiamenti hanno dato origine a diverse tipologie, differenziandone il colore.

Possiamo trovare il persiano Crema, dove si denota una sfumatura del manto color crema, oppure di color Rosso derivata dall’accoppiamento con un altro tipo di gatto il Red Tabby. 

Esistono due tipi di disegni Tabby: Blotched e Spotted.

Il disegno Tabby Blotched possiede grandi zone nere a forma di ostrica sui fianchi, macchie nere a forma di farfalla sulle spalle e da anelli sulla coda.

Il disegno Tabby Spotted invece, possiede delle macchie ovali, tonde o a forma di rosa che si estendono anche sulla coda.

Troviamo il persiano Blu, tipico della Russia e della Persia, ed altri come quello Lilla, Chocolate, Nero, Silver, Golden e tanti altri generati dall’accoppiamento di questi tra di loro.

Schede Gatti