Chiocciola gigante africana

Classe: gastropoda | Ordine: pulmonata | Famiglia: achatinidae | Specie: achatina fulica

Chiocciola gigante africana

La chiocciola africana gigante è una creatura affascinante e alla quale noi europei non siamo abituati, viste le sorprendenti dimensioni. Scientificamente nota con il nome di achatina fulica, è una speciale chiocciola di notevole stazza. Si riproduce facilmente e fa parte dell’elenco delle 100 specie aliene considerate più dannose al mondo, perché quando inserita in habitat alieni, si dimostra particolarmente vorace e provoca danni notevoli a discapito delle popolazioni locali. 

Aspetto:
E’ dotata di un guscio brunastro, caratterizzato dalla presenza di bande più o meno chiare, che può arrivare a misurare addirittura 15 cm. La forma allungata mette ben in mostra le spire che si avvolgono in senso antiorario; solo una più rara sottospecie possiede un guscio ugualmente grande, con spire che si sviluppano in senso orario. 

Vive un rapporto simbiotico con il suo guscio e nel caso in cui questo si rompa, la chiocciola gigante sarà capace di rigenerarlo. Tutto merito delle ghiandole salivari che produrranno una sostanza elastica e collosa che in breve tempo si indurirà, trasformandosi in un guscio a tutti gli effetti.

Vista la dimensione della chiocciola africana gigante, non difficilmente si potrà ammirare l’apparato boccale dotato di radula, particolare lingua con la quale raschia il cibo di cui si nutre. 

Distribuzione e Habitat:
La chiocciola africana gigante è specie originaria dell’Africa Orientale, tipica del Kenya ma anche della Tanzania; negli ultimi tempi però si è diffusa in gran parte del mondo causando non pochi problemi alle specie autoctone. Essendo molto semplice da allevare è presto diventata un animale esotico molto apprezzato che vive senza alcun problema in cattività.

Biologia e riproduzione:
Fortemente adattabile a numerosi ambienti, la chiocciola gigante africana è vorace e si riproduce con una certa rapidità: si tratta infatti di un esemplare ermafrodita che riesce a deporre fino a 200 uova per volta.

Alimentazione:
La chiocciola gigante africana si nutre quasi esclusivamente di verdure, meglio se mature e dolci. In cattività non disdegna omogenizzati di frutta e solo in rari casi pezzetti di carne. Molto importante per la sua alimentazione l’osso di seppia, da integrare periodicamente alla sua dieta.

Schede Invertebrati