Sputacchina

Classe: insecta | Ordine: rhynchota | Famiglia: aphrophoridae | Specie: aphrophora alni

Le sputacchine sono insetti diffusi in tutto il mondo ed anche in Italia, senza una particolare predilezione per determinati ambienti piuttosto che per altri.

Le sputacchine, il cui nome esteso è sputacchina vera mentre il nome scientifico è Aphrophoridae, appartengono all’ordine dei Rincoti Omotteri.

Sono estremamente diffusi anche e soprattutto in Europa, dove non è affatto infrequente rinvenire la cosiddetta schiuma, che sarebbe la massa prodotta dalle sputacchine dove avviene la proliferazione e per tale ragione la deposisizone delle uova durante il periodo degli accoppiamenti e delle nascite.

Le sputacchine generalmente non sono molto apprezzate non perché disgustose esteticamente, ma proprio perché è loro abitudine deporre questa schiuma sulle piante nei giardini, e talvolta possono causare danni anche piuttosto importanti (soprattutto se diventano numerose) alle piante, in particolar modo all’erba medica o alle fragole.

Le sputacchine sono poco apprezzate proprio per questo motivo, e perché considerate portatrici di alcuni parassiti. In particolar modo la Xylella, che causa tantissimi problemi anche agli ulivi, di cui la sputacchina può essere vettore.

Da considerare anche il fatto che la femmina, durante la stagione delle nuove nascite, depone le sue uova all’interno della corteccia degli alberi, magari anche la vite, causando talvolta un danno all’agricoltura anche in questo senso.

Ma molto spesso non accade perciò è inutile demonizzare, come anche recentemente è stato fatto, la sputacchina, un insetto anche molto importante per la vita e per l’ecosistema così come lo intendiamo adesso; una sana prevenzione può sicuramente ridurre ed evitare tutte le problematiche che si attribuiscono, in genere, alla sputacchina vera, senza magari alcun tipo di approfondimento.

Schede Insetti