Babbuino della guinea

Classe: mammalia | Ordine: primates | Famiglia: cercopithecidae | Specie: papio papio

Babbuino della guinea

Generalità e morfologia:
Il babbuino della Guinea, il cui nome scientifico è Papio papio, appartiene alla grande famiglia dei primati detti Cercopitedici e rappresenta la specie più piccola del genere dei Babbuini. Il peso medio di un esemplare adulto è di circa 17 kg, la lunghezza del corpo raggiunge un massimo di 68 cm e la coda, non prensile, può arrivare a misurare 56 cm. Il mantello, liscio e non molto abbondante, è di color bruno-rossastro ed il muso appare nero e privo di peli. Gli occhi, di modesta grandezza e vicini l’uno all’altro, hanno un colore bruno chiaro. L’aspettativa di vita di un babbuino della Guinea è mediamente di circa 40 anni. Habitat: l babbuini della Guinea si distribuiscono prevalentemente nell’Africa occidentale in particolare in Senegal, Mauritania, Guinea, Liberia e Sierra Leone. In genere abitano le foreste a galleria, le savane e le steppe evitando le aree in cui l’erba è molto alta in quanto viene ostacolata la loro capacità di individuare eventuali predatori.

Vita sociale e comportamento:
La struttura sociale dei babbuini della Guinea è del tutto similare a quella della famiglia dei Papio. Essi vivono in gruppi costituiti da circa 40 soggetti (sebbene non sia raro osservarne di ben più numerosi) al cui vertice gerarchico è posto un solo esemplare maschio. Pur manifestando all’interno della banda un altissimo grado di coesione e solidarietà il babbuino può rivelarsi anche molto violento ed aggressivo con esemplari di gruppi estranei. La banda non ha una sede fissa e precisa ma, durante il giorno,  si muove costantemente in cerca di frutti, radici e piccoli invertebrati di cui cibarsi e con l’approssimarsi della notte si rifugia sugli alberi per evitare gli attacchi di temibili predatori, primi fra tutti i leopardi.

Corteggiamento e riproduzione: 
Il periodo di fertilità degli esemplari femminili di babbuino della Guinea dura circa una settimana al mese ed è interessante osservare come spesso sia lei stessa a scegliere il partner. Nonostante i maschi del gruppo abbiano un vero e proprio “harem” difeso anche in maniera aggressiva, spesso può capitare che la femmina riesca a scappare ed accoppiarsi con un maschio appartenente ad un gruppo diverso. Dopo una gestazione di sei mesi essa darà alla luce un solo cucciolo che verrà ben accolto e coccolato da tutti i membri del gruppo.

Schede Mammiferi