Bandicoot del deserto

Classe: mammalia | Ordine: peramelemorphia | Famiglia: peramelidae | Specie: perameles eremiana

Bandicoot del deserto

Il Bandicoot del deserto era un piccolo esemplare della specie dei Bandicoot, facente parte della famiglia dei Peramelidae, residente in Australia. Purtroppo questo animale risulta essere estinto dal 1943, data in cui fu catturato l’ultimo esemplare; da quel momento non se ne avvistarono mai più, quindi fu dichiarato completamente scomparso. Dall’aspetto molto simile a quello di un topo, il Bandicoot del deserto era lungo circa 300 mm, le orecchie erano lunghe e semi appuntite, le zampe lunghe e sottili, quelle posteriori erano molto più lunghe di quelle anteriori. I piedi posteriori erano pelosi nella zona della pianta, la colorazione del manto era differente dagli altri della sua specie, in quanto era di colore arancio opaco. Non si è certi della sua dieta, in quanto non si hanno molte informazioni, si ipotizza (tramite l’analisi sul corpo dell’ultimo catturato)che si nutrisse di formiche, coleotteri e termiti.

Come accennato precedentemente, questo animale era originario dell’Australia, la sua presenza era avvistabile un po’ in tutto il territorio, il suo habitat naturale era composto da zone desertiche sabbiose con folte zone di erba cespugliose. Purtroppo non si dispone di altre informazioni, in quanto non sono stati raccolti in tempo i dati sui suoi comportamenti sociali, riproduttivi, alimentari e comportamentali. Non si sa di preciso perchè questo animale sia scomparso, si è ipotizzato che le cause principali fossero due. La prima data dal cambiamento ambientale (regime del fuoco) dovuta alla deportazione del popolo indigeno della zona verso i deserti centrali australiani, mentre la seconda si pensi sia dovuta all’introduzione di animali non originari di quei luoghi, come per esempio la volpe rossa e da alcune specie di gatto. In suo onore venne creato il famoso videogioco “Crash Bandicoot”, dove lo vede protagonista nelle diverse avventure previste dal gioco. L’ultimo esemplare viene accuratamente conservato come testimonianza della presenza di questo animale.

Schede Mammiferi