Castoro europeo

Classe: mammalia | Ordine: rodentia | Famiglia: castoridae | Specie: castor fiber

Castoro europeo

Si tratta di un roditore della famiglia dei Castoridi. E’ un mammifero semiacquatico che a causa di una forte caccia ha rischiato di scomparire. Da sempre particolarmente ambita, la sua pelliccia ne ha decretato un interessamento esasperato da parte dell’uomo. Ancora oggi è considerata una razza a rischio di estinzione.

Aspetto:
Somiglia molto da vicino al prossimo parente americano, sia per l’aspetto, sia per le abitudini e la tipologia di vita condotta, eppure un castoro europeo salta subito all’occhio dato che appare più grande e robusto rispetto all’americano.
E’ dotato di ghiandole dell’olio proprio sulla base della coda che gli consentono di ungere il proprio pelo e di renderlo pressoché impermeabile. Le zampe sono palmate e la coda possiede una caratteristica forma a pagaia. E’ questo tratto soprattutto a renderlo ottimo nuotatore. Preferisce spostarsi di notte e non lo disturba affatto rimanere sott’acqua per più di 20 minuti.

Carattere e Riproduzione:
Vive in coppia e sono animali monogami. La vita di coppia dura a lungo e la maturità sessuale arriva intorno ai 3 – 4 anni. L’accoppiamento avviene in acqua, tra il mese di gennaio e marzo e ogni parto conta la nascita di circa 2 – 4 castori. Appena nati sono già ricoperti di pelo.

Habitat:
Il castoro europeo è presente in Europa ed in Siberia occidentale, ma anche in Cina ed in Mongolia. Preferisce vivere nei pressi dei laghi e dei fiumi, e non di rado costruisce piuttosto che tane, cunicoli sulle rive.
In Europa, a causa di una caccia sfrenata, il castoro europeo si è quasi estinto, ma oggi se ne possono trovare diversi esemplari nell’Elba, nel Danubio e in alcune zone della Scandinavia dove è stato reintrodotto, esattamente come in Baviera, Paesi Bassi e Svizzera.

Varietà di colore:
La pelliccia è caratteristicamente bruna e folta. Sono le secrezioni oleose a rendere il manto particolarmente lucido ed impermeabile.

Schede Mammiferi