Coyote

Classe: mammalia | Ordine: carnivora | Famiglia: canidae | Specie: canis latrans

Coyote

Generalità e morfologia:
Il Canis latrans, più comunemente conosciuto come coyote, è una specie carnivora della famiglia dei Canidi. Il suo aspetto è molto simile a quello del lupo ma con dimensioni decisamente più ridotte: esso raggiunge una lunghezza massima di 1,5m circa ed il suo peso non supera i 18 kg. Il colore del manto rientra in una gamma che va dal marrone al grigio scuro, le orecchie sono fortemente sviluppate ed appuntite e la coda si presenta molto lunga e folta. Habitat: Il coyote è particolarmente diffuso nelle praterie del Nordamerica ma si contano molti esemplari in una vasta area compresa tra l’Alaska ed il Guatemala, fatta eccezione per il sud-est degli Stati Uniti ed il nord-est del Canada.

Vita sociale e comportamento:
Generalmente il coyote preferisce vivere in coppia o in branchi di modeste dimensioni, tuttavia non è difficile incontrare esemplari che conducono una vita solitaria. All’interno dei gruppi si osservano delle strutture sociali fortemente gerarchizzate nelle quali l’esemplare più adulto e forte è quello dominante. La specie è soprattutto carnivora e le principali prede di cui si ciba sono costituite da serpenti, pollame, uccelli o addirittura cervi e vitelli, però quando le prede scarseggiano mostra una grande voracità anche nei confronti di erbe e vegetali. Non è raro che i coyote, spinti dalla fame, raggiungano anche i centri abitati rovistando nella spazzatura o saccheggiando campi coltivati. Purtroppo negli Stati Uniti questo costituisce una vera e propria emergenza spesso arginata con metodi brutali che prevedono anche l’uccisione di migliaia di esemplari.

Corteggiamento e riproduzione: 
Nel periodo del calore, che cade solitamente nel mese di gennaio o febbraio, gli esemplari maschi corteggiano le femmine con molta insistenza e pazienza anche per molte settimane. Sarà poi la femmina a scegliere il compagno comunicandogli il suo interesse con dei delicati colpetti di muso. Una volta accoppiatisi, i due futuri genitori prepareranno una sicura tana- non raramente “usurpata”a qualche piccolo tasso o volpe – presso la quale dimoreranno assieme fino al momento del parto che avviene dopo circa 65 giorni di gestazione. Ad ogni parto la femmina di coyote dà alla luce un numero di cuccioli che varia da 2 a 12; questi si ciberanno prima di latte materno e poi di carne rigurgitata dai genitori. Raggiunti gli 8/9 mesi di età i piccoli di coyote “abbandoneranno” la famiglia di origine ed inizieranno a condurre una vita completamente autonoma.

Il Coyote: video descrizione a cura dello zoologo Davide Rufino

Schede Mammiferi