Scoiattolo grigio

Classe: mammalia | Ordine: rodentia | Famiglia: sciuridae | Specie: sciurus carolinensis

Scoiattolo grigio

Il Sciurus carolinensis è meglio noto con il nome di scoiattolo grigio nord americano ma non di rado lo si sente chiamare con il nome di scoiattolo grigio orientale. Questo per poterlo distinguere dalla specie sorella occidentale, il sciurus griseus. La razza è ben distribuita fra America Settentrionale, Australia, Irlanda, Gran Bretagna ed Italia.

Aspetto:
Piccolo e simpatico nell’aspetto il sciurus carolinensis è roditore che non supera la lunghezza di 25 cm a cui se ne dovranno sommare altrettanti di coda. Di rado pesa più di mezzo chilogrammo di peso.

E’ dotato di muso appuntito, baffetti laterali, piccole orecchiette distanziate fra loro e occhi laterali particolarmente grandi ed espressivi. La coda si presenta lunga, sinuosa e morbida. Dalla fisionomia muscolosa, il sciurus carolinensis è roditore particolarmente agile e veloce.

 

Carattere:
E’ principalmente un roditore diurno che ama vivere sugli alberi e muoversi durante le prime ore del mattino e poco prima del crepuscolo. Simpatico e agile, durante la stagione invernale non conosce alcun periodo di letargo. Piuttosto ad una moderata attività associa lunghi momenti di sonno.

Cure:
Il sciurus carolinensis non necessita di alcuna cura particolare se tenuto in cattività. Sarà bene periodicamente effettuare qualche analisi delle feci, per riscontrare la presenza di parassiti nocivi, e ricordare che è roditore ama in maniera particolare le nocciole, le ghiande, i germogli e i funghi. Non fategliene mai mancare se desiderate vederlo felice.

Varietà di colore:
La pelliccia del piccolo sciurus carolinensis è di un colore tipicamente grigio chiaro sulla zona dorsale e con sfumature che spaziano fra il bruno ed il rosso sulla spina dorsale, inguine, muso, orecchie e zampe. La peluria che abbraccia gli occhi delle volte invece si presenta colorata di bianco, esattamente come il ventre e la gola. Lo stesso dicasi per la punta della coda.

Schede Mammiferi