Acciuga

Classe: actinopterygii | Ordine: clupeiformes | Famiglia: engraulidae | Specie: engraulis encrasicolus

Acciuga

Generalità e morfologia:
L’acciuga vive nel Mediterraneo e nell’Atlantico orientale sino alle coste norvegesi, e penetra anche nel mar Baltico. Lunga da 12 a 20 cm, è argentata con dorso blu-verde. Pesce gregario, vive a più di cento metri di profondità. Durante il periodo della riproduzione, primavera ed estate, appare in branchi numerosi nelle acque superficiali, in prossimità delle coste.

Le uova, ovali, vengono deposte in mare, in quantità enormi. Gli avannotti restano per un certo tempo presso la superficie, in banchi compatti, poi raggiungono gli adulti in profondità. La pesca di questo pesciolino è particolarmente importante in Spagna ed in Italia. L’acciuga viene mangiata fresca sui luoghi di pesca, ma è consumata soprattutto sotto sale o sott’olio.

Serve anche per preparare la salsa e la pasta di acciughe. Viene pescata principalmente di notte, con sorgenti luminose, in primavera e in estate. L’acciuga giapponese, assai simile all’altra, conduce un’esistenza similare al largo delle coste giapponesi, ma il posto che occupa nell’economia cinese e giapponese è molto più importante di quello dell’acciuga dei nostri mari.

Schede Pesci