Pesce pagliaccio

Classe: actinopterygii | Ordine: perciformes | Famiglia: pomacentridae | Specie: amphiprioninae

Pesce pagliaccio

Generalità e morfologia:
Il pesce pagliaccio vive principalmente nelle barriere coralline dell’Oceano Indiano orientale, del mar Cinese e dell’oceano Pacifico occidentale, spingendosi sino alle isole Salomone e Vanuatu. Il suo nome lo deve alle livree estremamente colorate, che solitamente sono rosso-arancio e striate di bianco o nero. Il suo corpo è compresso lateralmente, con grandi pinne arrotondate e adatte a piccoli spostamenti. Può arrivare fino a 9 centimetri di lunghezza, ed il maschio si presenta più piccolo rispetto alla femmina. La caratteristica principale del pesce pagliaccio è l’associazione con alcune specie di anemoni.

Questi sono molto letali per gli altri pesci, che finiti nei suoi tentacoli vengono dapprima storditi e poi inghiottiti. Per il pesce pagliaccio la cosa non accade dato che la mucosa che secerna lo rende immune al veleno dell’anemone, ed è privo degli agenti chimici che attivano l’anemone. Solitamente non si allontano molto dal loro anemone, e vivono in piccoli gruppi su uno o più anemoni contigui. Il gruppo prevede la dominazione da parte di una femmina, il suo compagno è l’unico sessualmente maturo, mentre gli altri, ancora non maturi, vivono intorno all’anemone.

Alla morte della femmina dominante il maschio cambia sesso e matura, prendendo il posto del capo, mentre tutti gli altri slittano di un posto nella gerarchia. Durante il periodo della riproduzione, che nelle acque temperate avviene in tutto l’anno, mentre nelle altre avviene nei mesi più caldi, la femmina depone dalle 200 alle 400 uova nelle rocce o nelle conchiglie, per essere poi fecondate dal maschio.

Le larve vengono disperse dalla corrente fino a quando non trovano un anemone che li ospita. Data la sua lentezza è una facile prede per questo raramente abbandona il suo anemone, nutrendosi quindi di plancton e alghe. Una volta intrappolato il cibo tra i fitti e piatti denti lo deglutisce e lo macina a poltiglia digeribile dagli altri denti situati sulle ossa opercolari. La sua vita media, in libertà, si aggira ai 12 anni. Una curiosità, la Disney ha usato il pesce pagliaccio in una produzione animata intitolata “Alla ricerca di Nemo”. 

Schede Pesci