Platessa

Classe: actinopterygii | Ordine: pleuronectiformes | Famiglia: pleuronectidae | Specie: pleuronectes platessa

Platessa

Generalità e morfologia:
La platessa o passera di mare, anche detta pianuzza, ha un corpo allungato che può raggiungere i 90 centimetri di lunghezza, ma raramente supera i 50. La faccia si trova sul lato destro, di tinta generalmente bruna, è marmorizzata di grigio e ornata di macchie tondeggianti, rosse o gialle, che iniziano dagli occhi e si prolungano sino alla pinna pettorale.

L’area di diffusione comprende buona parte dell’Atlantico e del Mediterraneo, il mare del Nord e il Baltico. Come le specie affini, anche la platessa vive sulla sabbia, sia nelle acque salmastre che in quelle dolci; si nutre principalmente di vermi e molluschi. Le larve, trasparenti e simmetriche, penetrano spesso nelle acque dolci.

La sua carne è molto apprezzata. Sempre con il nome di passera di mare si denomina una specie affine, sempre del Mediterraneo, caratterizzata dalla presenza di protuberanze alla base della pinna dorsale e anale. In Europa il suo pescato si aggira attorno alle diecimila tonnellate l’anno.

Schede Pesci