Sardina

Classe: actinopterygii | Ordine: clupeiformes | Famiglia: clupeidae | Specie: sardina pilchardus

Sardina

Generalità e morfologia:
La sardina misura fra i 20 e i 25 centimetri di lunghezza. Ha il dorso di colore blu-verde, fianchi e ventre argentei, e opercolo dorato con striature radiali. Esteriormente è molto simile all’aringa, sebbene sia più piccola e più tozza. Propria dell’Europa occidentale, abbonda nel sud dell’Inghilterra, lungo le coste francesi e spagnole sino allo stretto di Gibilterra, e nel Mediterraneo. In passato si credeva che effettuasse migrazioni da sud verso il nord e viceversa, ma recenti studi hanno dimostrato che le sardine che, con l’avanzare della stagione, compaiono presso le coste a latitudini sempre più elevate, in realtà appartengono a diverse popolazioni, che generalmente si tengono a largo e in profondità.

E’ necessario che la temperatura delle acque di superficie sia compresa fra i 13 e i 23 °C perché le sardine si avvicinano alle coste e depongono nelle acque basse le piccole uova rotonde e galleggianti, ogni femmina ne depone fino a 60. 000. Terminata la deposizione, i banchi raggiungono le dimore invernali. La sardina viene attivamente pescata su tutte le coste che frequenta, ma in particolar modo in Spagna e in Portogallo. Il pescato annuale in Europa è sulle trecentomila tonnellate, destinate essenzialmente all’industria conserviera. 

Schede Pesci