Triglia

Classe: actinopterygii | Ordine: perciformes | Famiglia: mullidae | Specie: mullidae

Triglia

Generalità e morfologia:
La triglia di fango o triglia minore misura dai 30 ai 40 centimetri di lunghezza. Si riconosce per il profilo del muso pressoché verticale, la bocca situata assai in basso e le squame relativamente fitte. Vive nell’Atlantico ma soprattutto nel Mediterraneo, dove è abbondantissima. Estremamente agile,generalmente nuota rasente il suolo, sui fondali fangosi che esplora con i lunghi barbigli.

Le piccolissime uova vengono deposte in alto mare e le larve sono di colore blu. Spesso le triglie rimangono imprigionate nelle reti da maccarelli, presso la superficie del mare, ma in genere vengono pescate fra i 200 e i 300 metri di profondità. Il periodo della deposizione ricorre in primavera o in estate e alla fine dell’estate i piccoli raggiungono circa i 12 centimetri.

Molto simile alla precedente è la triglia di scoglio o triglia maggiore, comunissima nel Mediterraneo e nell’Atlantico orientale. Può raggiungere i 40 centimetri di lunghezza. Il profilo del muso è obliquo e la bocca è situata più in alto rispetto a quella della triglia di fango. La sua livrea rossa è striata longitudinalmente di giallo, e la pinna dorsale porta una macchia nera.Stanziale, vive fra gli scogli separati da zone sabbiose, a poche decine di metri di profondità.

Schede Pesci