Caudata

Classe: amphibia | Ordine: caudata | Famiglia: varie | Specie: varie

I Caudata o Urodeli sono un ordine di anfibi facenti parte della classe Amphibia, tutti gli esemplari che appartengono a questo ordine vengono definiti tritoni e salamandre.

Questi anfibi posseggono un aspetto molto simile a quello delle lucertole, presentano un corpo allungato e sottile, naso corto, la coda lunga, le zampe sono corte e sono adatte sia a nuotare in acqua che a camminare o arrampicarsi al suolo.  Alcuni Caudata sono esseri solo marini, mentre altri vivono solo sulla terra, altri ancora mantengono le branchie fin da neonato, in modo da potersi adattare ad ogni tipo di ambiente.

Caratteristica comune a questo ordine è quello di poter perdere pezzi di corpo (per distrarre l’avversario e permettergli la fuga) e di rigenerare gli arti perduti. I Caudata sono presenti in quasi tutto il pianeta, con eccezione dell’Antartide, delle estreme latitudini settentrionali e delle isole oceaniche. Questi rettili sono discendenti di alcune specie di resti fossili di salamandre trovate, originarie del Giurassico, i Kokartus honorarius, dall’aspetto molto simile, seppur con diverse differenze (il corpo di questa specie è mutato nel corso del tempo), agli esemplari di oggi.

Tutti i fossili di salamandra finora ritrovati sono stati inseriti tutti nell’ordine Caudata, anche se in diverse occasioni, con le specie viventi più evolute, è stato necessario creare un secondo ordine gemellato al primo, gli Urodela.

In pratica è presente l’ordine Caudata, che racchiude al suo interno altri sottordini, gli Urodela, i Salamandroidea, i Plethosalamandroidei, gli Xenosalamandroidei e i Plethodontidae. La loro dieta è composta generalmente da piccoli insetti e altri piccoli invertebrati.

Generalmente, quando avvistano una preda, rimangono perfettamente immobili sulla superficie in modo da far avvicinare l’insetto, una volta vicino, lo afferrano con la lingua e lo inghiottiscono vivo.

Il periodo riproduttivo varia da specie a specie, in ogni caso la femmina deporrà le uova sotto terra, in una buca, precedentemente scavata, posta al sicuro da eventuali aggressori.

Dopo un periodo di incubazione, le uova si rompono e i piccoli saranno già autonomi e in grado di procurarsi il cibo da soli.

Molte leggende e molti miti si celano su questo ordine, alcuni continuano a rimanere attivi nelle storie popolari. Tra cui, quella che alcune di queste specie nascono dal fuoco e così via.

Schede Approfondimenti