Tag: Carnivora

I Carnivori sono un ordine di mammiferi che presentano in comune la caratteristica di cibarsi principalmente di carne. Tutti i mammiferi della specie presentano i denti canini incurvati verso l'interno, sono molto robusti e appuntiti. Questa caratteristica permette agli animali di tenere salda la preda in bocca mentre la uccidono, di mordere e strappare la carne con molta facilità e velocità. Normalmente tutti i denti presenti nella loro bocca sono molto affilati e appuntiti, in modo da rendergli più facile l'azione di lacerare la carne e frantumare le ossa del nemico. Possiedono dei lunghi e affilati artigli, gli arti permettono ai Carnivori movimenti molto agili, sono più utili al salto piuttosto che alla corsa, anche se risultano essere molto veloci e scattanti anche quando compiono quest'azione. La maggior parte dei mammiferi facenti parte di questo ordine, sono terricoli o arboricoli, soltanto una minoranza è acquatica, tra i più famosi citiamo i focidi, gli otaridi e gli odobenidi. I Carnivori sono quasi tutti attivi principalmente di notte, la maggior parte di loro vive in branco, diversi esemplari in inverno "cadono" in letargo e ogni specie possiede particolari comportamenti sociali, alimentari e riproduttivi, differenti da l'uno all'altro. Dispongono di un olfatto molto sviluppato, anche l'udito e la vista sono impareggiabili, la loro tecnica di caccia, anche se varia da specie a specie, consiste sempre nell'attaccare la propria vittima, in quanto sono animali che dispongono della forza sufficiente per farlo. I Carnivori sono diffusi in tutto il Mondo, la loro nascita risale alla preistoria, con l'avvento dei dinosauri. I Carnivori si dividono in due grandi sottordini, ogni gruppo presenta al suo interno numerose famiglie. Il primo sottordine è chiamato Feliformia e comprende le famiglie dei Felidae, Herpestidae, Eupleridae, Viverridae, Hyaenidae e i Nandiinidae; il secondo sottordine è chiamato Caniformia e comprende le famiglie dei Canidae, Ailuridae, Procyonidaee, Ursidae, Mustelidae, Mephitidae, Pinnipedia, Phocidae, Odobenidae e Otariidae. In Italia sono presenti ben 15 specie, la Donnola, l'Ermellino, la Faina, la Lontra comune, la Martora, la Puzzola europea, il Tasso, il Visone americano, il Lupo, lo Sciacallo dorato, la Volpe comune, il Gatto selvatico, la Lince euroasiatica, l'Orso bruno e la Foca monaca.
I Carnivori sono un ordine di mammiferi che presentano in comune la caratteristica di cibarsi principalmente di carne. Tutti i mammiferi della specie presentano i denti canini incurvati verso l'interno, sono molto robusti e appuntiti. Questa caratteristica permette agli animali di tenere salda la preda in bocca mentre la uccidono, di mordere e strappare la carne con molta facilità e velocità. Normalmente tutti i denti presenti nella loro bocca sono molto affilati e appuntiti, in modo da rendergli più facile l'azione di lacerare la carne e frantumare le ossa del nemico. Possiedono dei lunghi e affilati artigli, gli arti permettono ai Carnivori movimenti molto agili, sono più utili al salto piuttosto che alla corsa, anche se risultano essere molto veloci e scattanti anche quando compiono quest'azione. La maggior parte dei mammiferi facenti parte di questo ordine, sono terricoli o arboricoli, soltanto una minoranza è acquatica, tra i più famosi citiamo i focidi, gli otaridi e gli odobenidi. I Carnivori sono quasi tutti attivi principalmente di notte, la maggior parte di loro vive in branco, diversi esemplari in inverno "cadono" in letargo e ogni specie possiede particolari comportamenti sociali, alimentari e riproduttivi, differenti da l'uno all'altro. Dispongono di un olfatto molto sviluppato, anche l'udito e la vista sono impareggiabili, la loro tecnica di caccia, anche se varia da specie a specie, consiste sempre nell'attaccare la propria vittima, in quanto sono animali che dispongono della forza sufficiente per farlo. I Carnivori sono diffusi in tutto il Mondo, la loro nascita risale alla preistoria, con l'avvento dei dinosauri. I Carnivori si dividono in due grandi sottordini, ogni gruppo presenta al suo interno numerose famiglie. Il primo sottordine è chiamato Feliformia e comprende le famiglie dei Felidae, Herpestidae, Eupleridae, Viverridae, Hyaenidae e i Nandiinidae; il secondo sottordine è chiamato Caniformia e comprende le famiglie dei Canidae, Ailuridae, Procyonidaee, Ursidae, Mustelidae, Mephitidae, Pinnipedia, Phocidae, Odobenidae e Otariidae. In Italia sono presenti ben 15 specie, la Donnola, l'Ermellino, la Faina, la Lontra comune, la Martora, la Puzzola europea, il Tasso, il Visone americano, il Lupo, lo Sciacallo dorato, la Volpe comune, il Gatto selvatico, la Lince euroasiatica, l'Orso bruno e la Foca monaca.

Serval

Il Serval o gattopardo africano è un felino facente parte della famiglia dei Felidae. Questo animale di medie dimensioni, strettamente imparentato con il cugino Caracal, è presente in gran parte dell’Africa, arrivando addirittura fino alle zone nord del deserto del Sahara. Il Serval è lungo circa 85 cm, possiede un corpo molto slanciato e...
Leggi l'articolo

Lupo grigio

Il Lupo Grigio è un mammifero popolare nell’Europa Orientale, nella Scandinavia e negli Appennini. In Italia vivono alcuni branchi che da anni frequentano i territori della zona appenninica italiana. La morfologia del lupo è molto simile a quella di un Pastore Tedesco, le zampe sono più lunghe perché l’altezza massima varia dai 60 agli...
Leggi l'articolo

Foca leopardo

La foca Leopardo è una specie appartenente alla famiglia delle Phocidae, un animale unico nel suo genere e considerata la seconda foca più grande di tutta l’Antartide. Al primo posto di grandezza troviamo solo l’Elefante marino del sud, vista la sua grandezza la foca leopardo ha il vantaggio di avere una sola specie di...
Leggi l'articolo

Volpe del capo

La Volpe del capo è il mammifero più piccolo della famiglia dei Canidea ed è anche l’unico esemplare della sua specie. È diffusa in tutta l’Africa meridionale, risiede stabilmente in tutte le zone della savana, delle steppe arbustive e dei semideserti. La Volpe del capo è lunga circa 45-61 cm con un peso che...
Leggi l'articolo

Iena striata

La Iena striata, facente parte della famiglia dei Hyanidae, è un mammifero carnivoro unico del suo genere, al quale poi fanno parte numerose sottospecie. Questo esemplare e tutte le sue sottospecie, possono essere avvistate in tutta l’Africa settentrionale, centrale e orientale, tranne le zone più torride del Sahara, dove non potrebbero sopravvivere, in tutta...
Leggi l'articolo

Mangusta

La Mangusta, è un mammifero carnivoro facente parte della famiglia degli Herpestidae. È possibile avvistarla in Asia e in Africa, ci sono circa 34 specie di questo esemplare, tutte quante molto simili per forma e abitudini. Questo animale ha un corpo allungato, possiede zampe molto corte, il muso appuntito e la coda folta e...
Leggi l'articolo

Mangusta del gambia

La Mangusta Gambia è un mammifero facente parte della famiglia delle Herpestidae, presente soprattutto in Africa, precisamente dal Gambia alla Nigeria. Il suo habitat naturale è formato da tutte le zone umide della savana, viene considerato il predatore carnivoro più abbondante in tutta la Guinea. Possiedono una lunghezza di circa 30-45 cm, un peso...
Leggi l'articolo