Tag: Perissodactyla

I Perissodattili sono un ordine di mammiferi , facenti parte della classe dei Mammalia, a cui appartengono il cavallo, i rinoceronti, i tapiri e le altre forme affini. La caratteristica più evidente che contraddistingue i Perissodattili dagli altri ordini è la presenza degli arti con dita dispari e l'asse portante sul terzo dito dei suoi membri. Questo ordine presenta due sottordini, ci sono gli Ippomorfi, cioè i mammiferi che sono corridori molto veloci, con zampe molto lunghe e la presenza di un solo dito (fanno parte di questo gruppo i cavalli, le zebre, l'asino, l'onagro e il cavallo di Przewalski) e i ceratomorfi, cioè i mammiferi che presentano una corporatura più massiccia e svariate dita (fanno parte di questo gruppo i tapiridi e i rinocerotidi). Nel Cenozoico facevano parte dell'ordine dei Perissodattili anche altri due sottordini, gli ancilopodi e i calicoteri, a cui appartenevano bizzarri mammiferi, ormai estinti, i quali presentavano enormi artigli e la testa a forma di cavallo. Da questo è possibile capire che questo grande ordine esisteva già dai tempi antichi, in seguito, mediante l'evoluzione, questo ordine si è assottigliato e gli animali che ne fanno parte si sono trasformati a quelli che conosciamo attualmente, durante il tempo. I Perissodattili sono di dimensioni e di forma differente, le abitudini alimentari tendono ad essere di tipo erbivoro, ma dipende sempre dal mammifero di appartenenza e dal luogo di provenienza. Questi animali partoriscono sempre un figlio (raramente due) per ogni accoppiamento, la madre è molto protettiva nei confronti del piccolo e generalmente è solo lei che se ne prende cura. Sono animali che possono vivere in solitaria o in gruppi di medie o grandi dimensioni. Il nemico primario di questo ordine rimane sempre l'uomo, il quale tende a cacciarlo selvaggiamente per la carne o per altre parti del corpo o tende a farlo crescere in cattività, togliendolo dai luoghi naturali di origine. Come detto in precedenza fanno parte di questo grande ordine, due sottordini a cui fanno parte tre grosse famiglie, quella dei Equidae, quella dei Tapiridae e quella dei Rhinocerotidae. I Perissodattili attualmente allevati in cattività sono il cavallo domestico, l'asino domestico, la zebra delle steppe, il tapiro sudamericano, il rinoceronte bianco e altri ancora.
I Perissodattili sono un ordine di mammiferi , facenti parte della classe dei Mammalia, a cui appartengono il cavallo, i rinoceronti, i tapiri e le altre forme affini. La caratteristica più evidente che contraddistingue i Perissodattili dagli altri ordini è la presenza degli arti con dita dispari e l'asse portante sul terzo dito dei suoi membri. Questo ordine presenta due sottordini, ci sono gli Ippomorfi, cioè i mammiferi che sono corridori molto veloci, con zampe molto lunghe e la presenza di un solo dito (fanno parte di questo gruppo i cavalli, le zebre, l'asino, l'onagro e il cavallo di Przewalski) e i ceratomorfi, cioè i mammiferi che presentano una corporatura più massiccia e svariate dita (fanno parte di questo gruppo i tapiridi e i rinocerotidi). Nel Cenozoico facevano parte dell'ordine dei Perissodattili anche altri due sottordini, gli ancilopodi e i calicoteri, a cui appartenevano bizzarri mammiferi, ormai estinti, i quali presentavano enormi artigli e la testa a forma di cavallo. Da questo è possibile capire che questo grande ordine esisteva già dai tempi antichi, in seguito, mediante l'evoluzione, questo ordine si è assottigliato e gli animali che ne fanno parte si sono trasformati a quelli che conosciamo attualmente, durante il tempo. I Perissodattili sono di dimensioni e di forma differente, le abitudini alimentari tendono ad essere di tipo erbivoro, ma dipende sempre dal mammifero di appartenenza e dal luogo di provenienza. Questi animali partoriscono sempre un figlio (raramente due) per ogni accoppiamento, la madre è molto protettiva nei confronti del piccolo e generalmente è solo lei che se ne prende cura. Sono animali che possono vivere in solitaria o in gruppi di medie o grandi dimensioni. Il nemico primario di questo ordine rimane sempre l'uomo, il quale tende a cacciarlo selvaggiamente per la carne o per altre parti del corpo o tende a farlo crescere in cattività, togliendolo dai luoghi naturali di origine. Come detto in precedenza fanno parte di questo grande ordine, due sottordini a cui fanno parte tre grosse famiglie, quella dei Equidae, quella dei Tapiridae e quella dei Rhinocerotidae. I Perissodattili attualmente allevati in cattività sono il cavallo domestico, l'asino domestico, la zebra delle steppe, il tapiro sudamericano, il rinoceronte bianco e altri ancora.

Rinoceronte bianco

Il Rinoceronte bianco è un mammifero perissodattilo, facente parte della famiglia dei Rinocerontidi, famoso per essere l’animale più grande della sua specie e il secondo più grande animale terrestre, dopo gli elefanti. Il Rinoceronte bianco è lungo circa 370 cm, alto 200 cm, con un peso di circa 2900 Kg, possiede un corno molto...
Leggi l'articolo

Rinoceronte nero

Il Rinoceronte nero è un mammifero perissodattilo (gruppo di ungulati che presentano arti con dita dispari) facente parte della famiglia dei Rhinocerotidae, presente in tutta l’area orientale e centrale dell’Africa (comprende anche la Tanzania, Kenia, Camerun, Sudafrica, Namibia e Zimba). A differenza di quanto si possa credere in base al nome datogli, questo animale...
Leggi l'articolo

Zebra

Le zebre sono animali dal mantello rigato, costituito da bande chiare e scure alternate, il cui numero, direzione e disposizione varia da una specie all’altra. Presentano incollatura poderosa, criniera eretta, orecchi abbastanza grandi e testa grossa, in proporzione al corpo. Questi caratteri sono variabili e le avvicinano al cavallo e all’asino. Lo zoccolo ricorda...
Leggi l'articolo

Rinoceronte

I rinoceronti sono animali massicci, di dimensioni e peso molto considerevoli; la regione facciale serve da supporto a uno o due corni, posti uno dietro all’altro. Il collo è breve, il corpo poderoso, coperto da una pelle molto spessa o corazzata, quasi interamente nuda. La coda è piccola, le zampe appaiono corte e robuste,...
Leggi l'articolo

Pony dales

Origini della razza Pony Dales: La razza Pony Dales è originaria del Yorkshire nel nord dell’Inghilterra, un antenato del Dales Pony è il Pennine Pony, la razza fu realizzata per ottenere un animale da tiro da impiegare nell’estrazione del piombo, ben presto vennero alla luce le sue caratteristiche ed abilità di ottimo lavoratore, capace...
Leggi l'articolo

Belga

Origini della razza Belga: Il cavallo pesante Belga è una razza originaria della regione centrale del Belgio, è uno dei cavalli più forti tra le razze pesanti da tiro, il cavallo di razza belga più imponente che sia mai esistito è arrivato a pesare 3200 libbre, la media di razza si aggira attorno alle...
Leggi l'articolo

Budjonny

Origini della razza Budjonny: La razza budjonny prende origine verso i primi decenni del novecento nell’ex unione sovietica, è il frutto di incroci di varie razze con l’obiettivo di ottenere una buona razza adatta alla cavalleria. Fu realizzato da Marshal Budjonny, eroe della rivoluzione russa. Attualmente la razza si presenta con una buona altezza,...
Leggi l'articolo