Bufaga

Classe: aves | Ordine: passeriformes | Famiglia: buphagidae | Specie: buphagus

Bufaga

Il Bufaga è un genere di uccelli passeriformi, unici esemplari facenti parte della famiglia dei Buphagidae. A questo genere appartengono due sole specie, il Bufaga dal becco rosso e Bufaga dal becco giallo. Entrambe le specie, risiedono nelle savane africane. Questi uccellini sono esemplari di media taglia, sono lunghi circa 20 cm, il colore del piumaggio è molto sfumato, in quanto è visibile una colorazione molto scura, tendente al marrone opaco nelle zone superiori e tonalità completamente più chiare, tendenti al beige, nelle zone inferiori.

Il colore del becco è l’unico elemento che permette di differenziare questi due esemplari, in quanto è completamente rosso nel Bufaga dal becco rosso e giallo con la punta rossa nel Bufaga dal becco giallo. Una caratteristica molto particolare che li differenzia dagli altri passeriformi, è quella di appollaiarsi frequentemente sul dorso di grossi mammiferi, quali rinoceronti, bufali, giraffe, ippopotami e antilopi. Questi animali permettono a questi uccelli di stargli sopra al corpo, in quanto si nutrono dei parassiti e delle zecche che li invadono periodicamente, in questo modo, i Bufaga effettuano una sorta di “toeletta privata“. Oltre a zecche e parassiti, si nutrono anche di pidocchi, larve, sanguisughe e anche della cute, del sudore e del sangue presenti sull’ospite scelto.

Una pratica molto curiosa di questi uccelli è il fatto che per tentare di non allontanarsi spesso dalla loro “fonte di cibo”, effettuano sia il corteggiamento che l’accoppiamento, direttamente sul dorso dell’animale. In seguito, il Bufaga costruisce il proprio nido nelle cavità degli alberi e lo ricopre con il pelo del proprio ospite, la femmina deporrà circa 2-3 uova per covata. Le uova saranno covate per circa 13 giorni da entrambi i genitori, in seguito i piccoli verranno sfamati fino al raggiungimento della propria autonomia. In precedenza, il Bufaga veniva collocato come una sottospecie della famiglia degli Sturnidae , in seguito invece a causa delle scarse somiglianze con le specie indicate, gli è stata assegnata una famiglia a se stante.  Entrambe le specie di Bufaga vengono spesso definiti come uccelli zecca e opportunisti, in quanto vivono “sulle spalle” del mammifero selezionato, sfruttandolo al 100%.

Schede Uccelli