Cincia azzurra

Classe: aves | Ordine: passeriformi | Famiglia: paridae | Specie: cyanistes cyanus

Cincia azzurra

La Cincia azzurra è un uccello facente parte della famiglia dei Paridae, lungo circa 13 cm, è più grande della sorella Cinciarella e non presenta le tipiche penne gialle che caratterizzano questa specie. Il colore del suo piumaggio è formato da striature blu, grigie e bianche. Il capo è completamente bianco con striature nere che scendono per il collo e per le guance, la parte superiore presenta zone bluastre mentre quelle inferiori bianche, la coda molto lunga totalmente blu con i lati bianchi. Durante il periodo dell’accoppiamento, la colorazione del piumaggio risulta essere ancora più brillante, proprio per enfatizzare di più il periodo della scelta e della formazione della coppia. Questo esemplare risiede stabilmente in Russia e Asia, predilige vivere in zone cespugliose in prossimità di  corsi d’acqua dolce, per sfamarsi e abbeverarsi più facilmente.

La sua alimentazione è piuttosto rigida in quanto preferisce sfamarsi di soli insetti, bruchi, ragni, ecc. anche se nel periodo invernale, quando la caccia risulta essere piuttosto scarsa, si nutre anche di semi e frutta.

Il suo canto è molto simile a quello del Codibugnolo, cioè un fragoroso cirrup ripetuto più volte.

La Cincia azzurra non è molto socievole inizialmente, successivamente se capisce per esempio che l’individuo che frequenta il parco vicino al suo rifugio non è pericoloso, si avvicina in maniera del tutto tranquilla a lui. Impara addirittura gli orari in cui quella determinata persona che magari gli ha dato da mangiare, raggiunge il parco abitudinariamente, in modo da essere sempre pronta ad uscire dal giaciglio, proprio nel momento in cui arriva.

Febbraio e Marzo sono i periodi in cui inizia l’accoppiamento, il maschio emette un canto molto più acuto mentre la femmina costruisce il nido per ospitare i piccoli. Il giaciglio può essere deposto in cavità presenti nei sottotetti, buchi nei muri, nidi di altri animali e altri luoghi consoni alla protezione del nido, il quale viene costruito esternamente con materiale trovato nel suolo come legnetti, foglie, ecc. mentre l’interno viene accuratamente rivestito da muschio, piume, lana, ecc. Una volta ultimata questa procedura la femmina deporrà circa 8-15 uova, le quali saranno covate per circa 15 giorni solo dalla femmina. Successivamente, una volta nati, i piccoli saranno sfamati e accuditi da entrambi i genitori per circa 20 giorni; una volta trascorsi questi giorni, i piccoli potranno lasciare il nido, ma seguiranno i genitori ancora per altre due settimane, finché non saranno del tutto indipendenti.

Nonostante la Cincia azzurra sia un esemplare abbastanza longevo, durante la sua vita deve proteggersi di continuo in quanto viene spesso minacciata da predatori di dimensioni molto più grandi di lei.

Schede Uccelli