Codirosso

Classe: aves | Ordine: passeriformes | Famiglia: muscicapidae | Specie: phoenicurus phoenicurus

Codirosso

Il Codirosso è un uccello passeriforme facente parte della famiglia dei Muscicapidae, presenta una lunghezza di circa 14 cm, un’apertura alare di 24 cm e un peso di 15 gr. Possiede delle ali molto lunghe e una coda di colore arancione che muove ripetutamente in su e in giù, quasi come un tic; il maschio ha un piumaggio di colore grigio scuro sul dorso, nero sulla gola e ai lati del capo, la fronte è bianca e le zone restanti di colore rosso ruggine. La femmina si differenzia dal maschio per la colorazione più tenue e meno marcata.

Il Codirosso presenta due tipi di richiami, uno per indicare la sua presenza, in quanto territoriale, una volta scelto il posto, non permette a nessuno di risiedervi, il canto in questo caso si presenta come ripetuto e nervoso. Mentre in tranquillità il suo canto appare molto lento, melodioso e molto squillante, simile ad uno sree sree.

Il codirosso è una specie migratrice, nei periodi estivi vive in Europa, Siberia e Africa, mentre in inverno si dirige verso paesi tropicali. Vive principalmente in boschi e parchi pubblici, cerca riparo in alberi con molte cavità; il maschio arriva qualche giorno prima, verso aprile per cercare un luogo dove risiedere, la femmina lo raggiungerà qualche giorno dopo.

Il Codirosso è un esemplare monogamo, una volta scelto il partner resterà quello per tutta la vita; è un uccello che vive solo in coppia, non gradisce la compagnia di altri membri della sua specie, appare molto solitario e territoriale.

Si ciba principalmente di piccoli invertebrati come insetti, lumache, vermi, ragni, ecc. di bacche e frutta molto piccola; la sua tecnica di caccia è molto precisa in quanto si apposta sopra rami non troppo alti e una volta avvistata la sua preda, vola in picchiata arrivandogli alle spalle. Una volta catturata, torna di nuovo in posizione di attacco, attendendo la prossima preda.

Durante il mese di maggio, inizia il periodo della riproduzione, la femmina si occuperà interamente della costruzione del nido. Il giaciglio, simile ad una coppa, viene costruito con erbe secche, radici, muschio e piume; una volta terminato verrà deposto nelle cavità degli alberi o nelle crepe/buchi dei muri. La femmina deporrà circa 7 uova, le quali saranno covate per altri 15 giorni. Una volta nati, i piccoli saranno sfamati da entrambi i genitori per circa 14 giorni, successivamente saranno in grado di volare in perfetta autonomia.

Schede Uccelli