Cutrettola

Classe: aves | Ordine: passeriformes | Famiglia: motacillidae | Specie: motacilla flava

Cutrettola

La Cutrettola, facente parte della famiglia dei Motacillidae, è uno tra i più piccoli degli esemplari dei Passeriformi in quanto non supera i 17 cm di lunghezza. Questo esemplare è diffuso in diverse zone, infatti, è possibile vederlo in tutta Europa, Africa e Asia; nel nostro Paese è stato avvistato molte volte, ma sempre in prossimità dell’acqua, zone nelle quali nidifica anche molto volentieri. La cutrettola è di tipo migratore, quindi in base alle condizioni climatiche si sposta da una zona all’altra, predilige passare l’inverno nelle zone dell’Africa, per poi spostarsi di nuovo con il cambio delle stagioni.

La Cutrettola è un esemplare che preferisce risiedere in zone appartate e con poca affluenza umana, infatti predilige zone paludose, bacini lacustri e saline, proprio per la loro inagibilità a diverse specie (tra cui l’uomo). In Italia sono presenti molti nidi di questo uccello, nonostante questo non è presente in maniera uniforme nelle nostre regioni in quanto preferisce tutta la Pianura Padana per i suoi ambienti umidi e qualche zona dell’Appennino centrale. Questo esemplare presenta il piumaggio di un color verde oliva e verde marrone molto chiaro, le zampette nere, le ali presentano sfumature bianche e nere, mentre la parte inferiore del corpo è di color giallo con sfumature di grigio sulla testa.

Alimentazione:

Si alimenta di insetti e vermi, in estate segue il gregge da pascolo, gli si posa sul dorso e si nutre degli insetti che infestano l’animale, liberandolo dal fastidio. Grazie a questa sua abitudine alimentare, la Cutrettola si è guadagnata il soprannome di “pastorella” (in francese bergeronette). Oltre a questa particolare utilità è anche molto famosa per nutrirsi dei vermi che escono dal terreno nel periodo della semina, in questo modo aiuta molto l’agricoltura in quanto impedisce ai vermi di mangiare i semi appena piantati.

Riproduzione:
Nel periodo della nidificazione, la coppia diventa molto solitaria, cerca zone in cui non sono presenti altri loro simili, predilige costiere, prati, pascoli, ecc. Il nido, una volta costruito, avrà una struttura molto solida e riparata, l’interno sarà rivestito da peli e lana, in modo da essere confortevole per i futuri nati. La femmina depone fino a circa 6 uova, le quali saranno covate per circa due settimane.

Schede Uccelli