Edredone comune

Classe: aves | Ordine: anseriformes | Famiglia: anatidae | Specie: somateria mollissima

Edredone comune

L’ Edredone comune fa parte della famiglia delle Anatidae, una particolare anatra marina facile da riconoscere per via della testa e del becco largo, che permettono di conferire ad ogni esemplare una forma simile a quella di un cono. Difficile non riconoscere un maschio adulto, visto che il suo piumaggio bianco abbondante sul dorso e nero nella zona dell’addome è impossibile da non vedere.

La femmina di Edredone comune ha una colorazione bruna e si distingue dagli altri anatidi dalla taglia grande rispetto ad altri anatidi. Questi animali vivono all’interno di grandi colonie che possono raggiungere fino ai 10.000 o 15.000 esemplari, la giornata tipo di ogni Edredone comune è caratterizzata dalla ricerca di pesci, crostacei e molluschi fino al riposo lungo le coste artiche.

Infatti, il suo habitat naturale è quello dell’America del Nord, Siberia e Islanda, le nidificazioni avvengono nelle regioni più temperate mentre i piccoli vengono fatti crescere nelle zone più temperate del sud. Vedere questo animale è possibile raggiungendo le Isole Farne in Inghilterra.

Per un lungo periodo di tempo l’animale è stato considerato un animale marino, con il passare dei secoli l’Edredone comune si è insidiata e avvicinata all’uomo e non ha paura di un rapporto avvicinato.  La stagione degli amori vede protagonisti i maschi di edredone, che si dispongono in cerchio intorno alle femmine, quando una di loro accetta il corteggiamento reagisce tubando.

Non si tratta di un animale monogamo, infatti quando l’accoppiamento giunge al termine, il maschio porta la femmina verso un luogo sicuro per la deposizione delle uova e lui si allontana. Una femmina può dare vita a 4 o 6 pulcini, i piccoli vengono subito portati alla ricerca di cibo dalla madre e in soli dieci settimane sembreranno già degli adulti grazie al folto piumaggio morbido.

Schede Uccelli