Faraona

Classe: aves | Ordine: galliformes | Famiglia: numididae | Specie: numida meleagris

Faraona

Generalità e morfologia:
La Faraona è un uccello galliforme appartenente alla famiglia delle Numididae. Essa raggiunge una lunghezza massima di circa 60 cm e presenta un piumaggio in prevalenza grigio-bruno con caratteristiche punteggiature bianche nelle parte inferiore. A caratterizzare la specie sono soprattutto il piccolo casco corneo sulla testa ed una vistosa escrescenza rossa in prossimità del becco. Per via della prelibatezza delle sue carni la specie è oggetto di un massiccio allevamento destinato al mercato alimentare e questo ha determinato significative mutazioni del suo aspetto morfologico.

Habitat:
L’uccello è originario del continente africano ma è stato oggetto di una massiccia importazione ormai in tutto il mondo, in particolare in Europa e nelle Americhe. Esso ha saputo adattarsi con molta facilità ai differenti climi ed habitat e non è difficile incontrarne numerosi esemplari in boschi, steppe ed addirittura in zone desertiche.

Vita sociale e comportamento:
Di natura fortemente gregaria, la specie predilige vivere in gruppi molto numerosi che vedono assieme esemplari di qualunque sesso ed età. Per quanto bonaria con i suoi stessi esemplari, la Faraona sa essere anche molto “attaccabrighe” ed aggressiva con animali e volatili di specie differenti. Attività principale dei gruppi è senza dubbio la ricerca del cibo – in prevalenza piccoli insetti e varie qualità di vegetali -che avviene direttamente sul terreno. All’approssimarsi della sera i gruppi si ritirano presso un luogo protetto dove, appollaiandosi, trascorreranno la notte.

Corteggiamento e riproduzione:
I maschi di Faraona sono tendenzialmente monogami, questo vuol dire che nel periodo riproduttivo scelgono una sola compagna con la quale accoppiarsi. Il nido viene ricavato direttamente dal terreno: dopo aver scavato molto grossolanamente in una specifica area la femmina depone dalle 5 alle 8 uova che verranno covate per circa 25 giorni sotto la supervisione e tutela del compagno.

Schede Uccelli