Fringuello

Classe: aves | Ordine: passeriformes | Famiglia: fringillidae | Specie: fringilla coelebs

Fringuello

Il Fringuello è un uccello facente parte della famiglia dei Fringillidae, è lungo circa 15 cm, raggiunge un peso di 20 gr. e un’apertura alare di 28 cm. Presenta una colorazione del piumaggio molto variata in quanto la testa e la fronte sono di colore nero, la nuca e il collo grigio azzurro, tutta la parte inferiore del corpo di colore rosso vinaccio, la parte superiore invece di colore marrone scuro con sfumature verdi e bianche, le ali bianche con strisce verdi oliva e infine zampe, coda e becco di colore nero.

È possibile avvistarlo in Europa, Asia e Africa, ama i climi particolarmente freddi, motivo per cui predilige risiedere stabilmente nelle zone di montagna, lo si può avvistare molto spesso in volo, riconoscendolo soprattutto per le striature bianche delle ali e per il movimento ondulante, caratteristica principale di tutti gli esemplari della sua specie. Sceglie soprattutto zone boschive, frutteti e campi coltivati sia in montagna che in pianura, in inverno si sposta nelle zone che hanno abbondanza disponibilità di cibo.

Sono esemplari stanziali. Il suo particolare canto è suddiviso in tre suoni distinti e ripetuti, troviamo un ciuinc, uit e ciuit, seguito da uno tsip durante il volo e infine da ciuio molto fragoroso, quando vuole segnalare la sua presenza. Durante la migrazione da un luogo all’altro, questo esemplare si sposta rigorosamente in gruppo, è molto raro però che i maschi volino insieme alle loro compagne.

Di solito, il maschio si sposta alla ricerca della vecchia dimora (il Fringuello, sceglie la compagna per la vita e non cambia mai giaciglio, una volta costruitone uno), successivamente sarà raggiunto dalla compagna, la quale costruirà poi il nido. Quest’ultimo sarà deposto principalmente o su alberi o su cespugli, sarà ben mimetizzato tra i muschi e licheni; l’interno è composto da materiale molto morbido, nel quale la femmina deporrà circa 5 uova, le quali saranno covate per circa due settimane. Una volta nati i piccoli saranno accuditi da entrambi i genitori per altri 18 giorni, al termine dei quali saranno in grado di abbandonare il nido.

Il Fringuello si nutre principalmente di semi di qualunque genere, di erbe e insetti. Questo esemplare, avendo una carne molto pregiata, è stato per anni cacciato in maniera molto violenta, motivo per cui, per prevenirne l’estinzione, è stato inserito nel registro delle specie protette.

Schede Uccelli