Lucherino

Classe: aves | Ordine: passeriformes | Famiglia: fringillidae | Specie: spinus spinus

Lucherino

Il Lucherino è un passeriforme facente parte della famiglia dei Fringillidae. Presenta un evidente dimorfismo sessuale, grazie al quale è possibile facilmente distinguere l’esemplare maschio da quello femmina. Il primo presenta fronte, calotta e pizzetto di colore nero, assenti totalmente nella femmina. Un altro segno distintivo è la presenza del pigmento giallo della livrea, maggiormente evidente nel maschio.

Il lucherino è lungo circa 10-12 cm, con un peso di 14 grammi e un’apertura alare di circa 20 cm, è diffuso in tutta Europa, tranne che nelle zone della Scandinavia e Islanda, in Asia e nel nord Africa. In quest’ultima, il Lucherino si rifugia durante i mesi invernali per ripararsi dal freddo.

Il suo habitat naturale è formato da boschi di conifere, prediligendo soprattutto gli alberi di larici e abeti rossi, nonché ontano e betulla. Come tutti gli esemplari granivori, anche questo esemplare si nutre di semi, preferendo soprattutto quelli oleosi; i piccoli invece vengono nutriti sia con semi, che con cibi vegetali che con piccoli insetti per potergli dare nutrimento e sostegno durante la giovane età.

Dal mese di aprile in poi, inizia il periodo degli amori per le giovani coppie. Il nido verrà costruito nei boschi di conifere con il materiale trovato in natura; una volta scelto il posto e costruito il giaciglio, la femmina deporrà circa dalle 3 alle 5 uova. Queste saranno covate, solo dalla femmina, per circa 12 giorni; una volta nati, i piccoli saranno sfamati e protetti da entrambi i genitori per circa 25 giorni, momento in cui spiccheranno il volo dal nido in completa autonomia.

Il Lucherino è un esemplare che, se trova le condizioni ideali, può vivere tranquillamente anche in cattività. Anche la riproduzione avviene tranquillamente anche in gabbia. Esistono delle istruzioni precise per tutti gli allevatori che intendono allevare questo uccellino, garantendogli così uno stile di vita adeguato. Grazie al Lucherino, gli ornitologici sono riusciti a scoprire specie imparentati a lui come il Cardellino, il Lucherino a testa nera, ecc.

Questo esemplare è uno degli uccelli più socievoli della sua specie, riesce a convivere in pace con tutti gli altri esemplari, viene infatti amichevolmente soprannominato, “l’amico di tutti”. Anche in cattività, se amato e riempito di cure, diventa un amico leale di chi lo ospita.

Schede Uccelli