Merlo

Classe: aves | Ordine: passeriformes | Famiglia: turdidae | Specie: turdus merula

Merlo

Il Merlo, fa parte della famiglia dei Turdidi, è possibile distinguere gli esemplari maschili da quelli femminili, grazie alla dimensione e al colore del piumaggio in quanto il maschio può raggiungere una lunghezza di 25 cm ed è di colore nero su tutto il corpo, mentre becco, occhi e zampe sono di colore arancione.
La femmina invece è di colore marrone scuro con sfumature di marrone più chiaro sulla gola ed è lunga circa 20 cm. Sono stati avvistati degli esemplari maschi affetti da albinismo, presentando quindi un piumaggio completamente bianco con qualche sfumatura di nero sulle ali.

Il Merlo è un esemplare che vive solo in coppia, in quanto scegli il partner per tutta la vita, ma non ama vivere in gruppo, diventa più socievole solo nel momento della migrazione, in quanto acconsente a spostarsi in stormi per raggiungere la destinazione prefissata.

E’ una delle specie di uccelli maggiormente diffusi in Europa, Asia, Africa e nelle Canarie; durante i mesi invernali predilige le zone con climi più caldi, lasciando quindi i Paesi settentrionali, nel nostro paese invece risiede tutto l’anno, grazie al clima temperato presente nelle nostre regioni.

Il suo habitat naturale è presente nei boschi, ma possiede un ottimo spirito di adattamento, motivo per cui è possibile avvistarlo anche in campagna, nei frutteti e nelle zone urbane, quindi a stretto contatto con l’uomo.

Il suo canto è molto famoso in quanto viene rappresentato da un fischio con melodie sempre allegre. L’intonazione può variare in base alla situazione in quanto in condizioni ottimali il verso ricorda un tciuc tciuc o un tsii tsii con frequenze basse e sottili, mentre se è arrabbiato per qualche motivo, emette un cie cie con tono molto isterico, mentre se è spaventato (spesso quando qualche altro esemplare o l’uomo invade il suo habitat), si solleva in volo emettendo un miscuglio di versi che fa allontanare i curiosi per la sua intonazione molto alta e minacciosa.

Essendo onnivoro, la sua dieta comprende frutta, bacche e piccoli invertebrati; è molto ghiotto di frutta motivo per cui a volte può essere considerato un pericolo per i frutteti.

Durante il periodo della nidificazione, la femmina costruisce il giaciglio che prende la forma di una coppa con il materiale che trova in natura, con erba, ramoscelli, ecc. una volta costruito, verrà deposto sopra i rami degli alberi, nei cespugli o anche in semplici buche del terreno. La femmina deporrà circa 6 uova e le coverà per circa 15 giorni, successivamente i piccoli saranno assistiti per altri 13 giorni da entrambi in genitori.

Il Merlo non usa mai lo stesso nido utilizzato in precedenza e se le condizioni sono ottimali può eseguire circa 3 covate all’anno.  

Ascolta il canto del Merlo

Schede Uccelli