Nibbio bianco

Classe: aves | Ordine: accipitriformes | Famiglia: accipitridae | Specie: elanus caeruleus

Nibbio bianco

Generalità e morfologia:
Il nibbio bianco misura 30-35 cm di lunghezza.
Le parti inferiori del suo corpo sono di un bianco candido, mentre il resto del piumaggio è grigio chiaro e le spalle sono nere. Nidifica in quasi tutta l’Africa, in India, in Indocina, nelle Filippine e nelle grandi isole della Sonda. In Europa è localizzato nel Portogallo meridionale, nelle altre zone è molto irregolare e raro. Benchè si tratti di un uccello stanziale, in alcune regioni sono stati osservati degli spostamenti, dovuti probabilmente alla mancanza di cibo o a condizioni atmosferiche sfavorevoli.

Habitat ed abitudini:
Abita i luoghi in cui i campi si alternano a boschi, savane e vallette erbose, con una certa preferenza per il clima secco. Vive isolato o in coppie, ma dato che queste ultime si stabiliscono a poca distanza le une dalle altre, può accadere di vederne volteggiare nell’aria, insieme, anche una mezza dozzina. Sono attivi prevalentemente all’alba e al tramonto. In volo tiene le ali sollevate con le loro estremità nettamente più alte del corpo. Quando si riposa, rimane sui rami più alti degli alberi, osservando ciò che accade intorno.

Alimentazione:
Non appena scorge una preda, spicca il volo raggiungendo una discreta altezza, muovendo pochissimo le ali, quindi si lascia cadere come una pietra, tenendo le ali raccolte, sul topo, sulla locusta o su qualche altro animaletto, andando a consumarlo sul sostegno su cui è solito posarsi. Si nutre soprattutto di roditori e compie grandi stragi di locuste, ma mangia anche uccelli nidiacei e lucertole. Non attacca uccelli adulti, tranne quelli che potrebbero rappresentare una minaccia per la sua vita. Per questo motivo caccia i rapaci più grossi con grida acute.

Riproduzione:
Il nido è posto su un albero non molto elevato, fra le fronde più fitte, a sei metri e più dal suolo. Abbastanza grande, ma poco profondo, viene costruito con ramoscelli intrecciati. La conca interna è rivestita di minute radici e soffici steli. La femmina vi depone da tre a cinque uova biancastre, macchiate di giallo e rossiccio. La durata dell’incubazione non è nota, come pure non si conosce il tempo trascorso dai piccoli nel nido.

Schede Uccelli