Parrocchetto

Classe: aves | Ordine: psittaciformes | Famiglia: psittacidae | Specie: psittacula krameri

Parrocchetto

Generalità e morfologia:
Quello dei Parrocchetti è un gruppo piuttosto ampio ed eterogeneo di uccelli appartenenti alla famiglia degli Psittacidi caratterizzato da una vasta differenziazione in termini di taglie, colori ed areali. La specie più conosciuta e comune è senza dubbio quella del Parrocchetto dal collare: la lunghezza totale del suo corpo raggiunge un massimo di 40 centimetri, la colorazione del piumaggio è principalmente verde inteso con intense sfumature di azzurro all’altezza della coda e focature gialle sul sottocoda. Nella specie il dimorfismo sessuale è molto evidente, il maschio presenta infatti un collare rosa sulla nuca molto marcato mentre nella femmina questa particolarità è completamente assente. Habitat: I cosiddetti “Parrocchetti delle erbe” sono principalmente diffusi nel territorio Australiano. Diverse varietà, tra le quali spiccano in particolare il Parrocchetto di Mauritius e del Senegal, sono ampiamente localizzate nel continente Africano. Il Parrocchetto detto “dal collare”, è sicuramente la sottospecie che ricopre in diffusione una superficie più ampia: numerosi esemplari sono presenti anche in territorio italiano ed in particolare nel territorio di Bolzano.

Vita sociale e comportamento:
Come abbiamo già anticipato le numerose specie di Parrocchetti presentano peculiarità fisiche e comportamentali ben diverse tra loro ma caratteristica che le accumuna è sicuramente la forte tendenza alla socialità. I parrocchetti vivono infatti in gruppi piuttosto ampi che a volte possono addirittura contare più di 1000 esemplari. Quest’ultimi si muovono in genere durante il giorno allo scopo di procacciare del cibo ed all’approssimarsi della sera si riuniscono su un albero presso il quale trascorrere la notte.

Corteggiamento e riproduzione: 
La stagione riproduttiva delle diverse specie può approssimativamente essere collocata tra agosto e novembre per le specie africane, da dicembre a maggio per quelle asiatiche e tra maggio ed agosto per le popolazioni italiane. Generalmente il nido è ricavato dalla cavità di un grande albero presso il quale la femmina depone dalle 2 alle 6 uova che coverà per circa 25 giorni.

Schede Uccelli