Pigliamosche

Classe: aves | Ordine: passeriformes | Famiglia: muscicapidae | Specie: muscicapa striata

Pigliamosche

Il Pigliamosche è un uccello facente parte della famiglia dei Muscicapidi, possiede una lunghezza di circa 14 cm e un peso di 16 gr. Si distingue dagli altri esemplari della sua famiglia per la lunghezza elevata di coda e ali, la parte superiore del piumaggio è di colore grigio – marroncino, mentre la parte inferiore è di colore biancastro con striature argentate. Le zampe e il becco sono di colore nero; è molto agile nei movimenti ed ha un carattere particolarmente vivace ed irrequieto, una delle sue caratteristiche che lo contraddistingue dagli altri uccelli è la sua tecnica di caccia. Infatti, il Pigliamosche, trascorre tutta la giornata a caccia alla ricerca di cibo, la sua strategia di caccia consiste nell’aspettare sopra i rami più alti degli alberi, in maniera vigile ed eretta, la sua preda. Una volta individuata, la raggiunge in maniera molto veloce (la sua tecnica di volo è particolarmente elegante e rapida), la cattura e poi torna nella stessa identica posizione precedente pronta per un nuovo attacco.

Questo esemplare si ciba di ogni tipo di insetto, dalle mosche, ai moscerini, alle farfalle, ecc. se la preda è di piccole dimensioni se ne ciba immediatamente, mentre se è di dimensioni più grosse, le sbatte sopra i rami, rompendogli zampe e ali in modo da potersene cibare in maniera più rapida. Durante i periodi invernali, pur di non patire la fame, può decidere di cibarsi anche di bacche, finché la caccia non diventi di nuovo prosperosa.

Il pigliamosche vive principalmente in Europa, Asia e Africa, risiede stabilmente sia in montagna che in pianura che in campagna (ama soprattutto i campi coltivati), senza disdegnare però anche i centri abitati.

Da maggio a luglio inizia il periodo della costruzione del nido, il giaciglio, dalla forma di una ciotola aperta, viene disposto o su rami bassi o su crepe di muri o sui cornicioni; non disdegna i nidi artificiali aperti costruiti dall’uomo, dei quali fa spesso uso, se inseriti in posizioni strategiche a lui consone. Una volta terminata la costruzione del nido, la femmina deporrà circa 5 uova, le quali saranno covate da entrambi i genitori per circa due settimane, successivamente i piccoli resteranno con i genitori finchè non saranno autonomi di volare e provvedere da soli a loro stessi.

Il Pigliamosche, a differenza di altri esemplari, riesce a distinguere le proprie uova da quelle di altri uccelli.

Schede Uccelli