Pinguino imperatore

Classe: aves | Ordine: sphenisciformes | Famiglia: spheniscidae | Specie: aptenodytes forsteri

Pinguino imperatore

Generalità e morfologia:
Il pinguino imperatore è il pinguino più grande seguito dal pinguino reale. Come tutti i pinguini non è capace di volare, ma, in compenso è un ottimo nuotatore. E’ alto più di un metro e pesa fino a 50 kg. Ha il corpo completamente nero con la pancia e la parte interna delle ali bianche. Sono presenti macchie arancioni nella zona auricolare. Per proteggersi dal rigido inverno artico, il pinguino imperatore ha 2 centimetri di grasso e un fitto piumaggio  Ha il becco relativamente lungo con la parte superiore nera e quella inferiore arancione, rosa o violetto. Il pinguino imperatore si nutre principalmente di crostacei, pesci e krill. Il pinguino imperatore di solito si presenta con un’altezza di 115 cm e un peso compreso tra i 22 e i 40 kg, in base alla stagione riproduttiva, molti pinguini tendono a perder peso quando curano le uova e mentre si apprestano a dare le loro attenzioni ai piccoli.  Riconoscere i maschi e le femmine non è facile visto che hanno tutti lo stesso piumaggio, solo il becco negli esemplari più giovani è più scuro.

Habitat:
L’habitat naturale del pinguino imperatore è costituito dalle grandi distese di ghiaccio delle regioni artiche. Qui i pinguini vivono in piccoli gruppi e passano la giornata in parte in acqua e in mare aperto in cerca di cibo e in parte sulla terra ferma. Prediligono le aree con rilievi in grado di proteggerli dal vento.

Distribuzione:
I pinguini imperatore sono la specie di pinguini che vive più a sud del continente artico. I 400.000 esemplari vivono nell’Artico a latitudini comprese tra 66 e 78 gradi a sud. Questi uccelli vivono a entro 15 chilometri dalle coste artiche e le colonie più numerose vivono nei pressi del mare di Ross.  Qui depongono le uova nel ghiaccio e si tuffano per pescare e nutrirsi.

Riproduzione:
La stagione degli amori per i pinguini imperatori è tra marzo e aprile. Sono animali monogami, nel senso che si accoppiano con un solo partner ogni anno, ma, ne scelgono uno diverso l’anno successivo. Tendono a vivere in vaste colonie e la femmina depone un unico uovo di circa mezzo chilo nei mesi di maggio e giugno. Per l’accoppiamento questi animali tendono a scegliere le zone ghiacciate che presentano dei rilievi in grado di proteggerli dalle intemperie. Mentre per l’alimentazione nuotano a ritmi serrati per spingersi fino a mare aperto dove trovano le prede più gustose. Una volta deposto l’uovo, la femmina lo lascia al maschio che lo cova, mentre lei ricomincia la sua attività di pesca. L’incubazione dura all’incirca 2 mesi e coincide con l’inverno artico, quando la temperatura esterna scende sotto i -60 gradi centigradi. La cova avviene in un modo molto particolare, poichè il maschio lo nasconde sopra le sue zampe e lo protegge ricoprendolo con la tasca ventrale. Quando nascono i piccoli di Pinguino imperatore sono ricoperti interamente di piume di colore grigio e hanno una testa nera impossibile da non riconoscere.  Una volta nato il pulcino, la madre torna e il padre si dedica nuovamente alla pesca. I genitori nutrono i piccoli fino al raggiungimento dei 4 mesi, quando raggiunge la maturità. I pinguini nutrono solo il loro cucciolo e nessun altro. Il pinguino imperatore maschio raggiunge la maturità sessuale dopo 5 anni, mentre le femmine dopo sei.
Non a caso è considerato il miglior nuotatore del mondo con una velocità di 3,4 metri al secondo e capacità di immersione fino ai 400 metri.

Schede Uccelli