Rondine rossiccia

Classe: aves | Ordine: passeriformes | Famiglia: rondine | Specie: cecropis daurica

Rondine rossiccia

La Cecropis daurica alias la Rondine rossiccia, è un piccolo uccello facente parte della famiglia delle rondini. Questo esemplare è lungo circa 20 cm, ha il dorso di colore azzurro, il ventre di un grigio chiaro e la coda nera, ricorda molto per certi aspetti la cugina Rondine comune, ma ad un occhio esperto non sfuggono le evidenti differenze (per esempio sono privi della banda rossa sotto la pancia che caratterizza l’altro esemplare).

Sono uccelli molto veloci ed agili durante il volo, si nutrono prevalentemente di insetti che catturano in volo. A differenza della rondine comune, presentano le ali lunghe e appuntite anziché lunghe e arrotondate. È stata avvistata in diversi Paesi, in quanto si sposta nelle zone a clima temperato, predilige tutta l’Europa meridionale, l’Asia, il Portogallo, la Spagna, il Giappone, l’India, l’Africa e addirittura può arrivare fino all’Australia, dove nidifica regolarmente. Nel nostro Paese privilegia l’Isola d’Elba e il Gargano, infatti, questo esemplare lo si trova per la maggior parte del tempo proprio in queste zone. Naturalmente c’è differenza tra gli esemplari che risiedono stabilmente in India e Africa, in quanto sono stanziali e gli esemplari di tutte le altre zone che sono migratori. Questi ultimi lasceranno il luogo scelto durante i mesi freddi, per farne poi ritorno solo quando il clima sarà consono alla loro sopravvivenza.

Alimentazione:
La Cecropis daurica ha una dieta particolarmente ristretta in quanto si nutre solo ed esclusivamente di insetti.

Riproduzione:
La Rondine rossiccia è esigente anche durante la costruzione del nido il quale dovrà essere di forma semisferica, munito di galleria nella quale entrare. Questa particolare caratteristica è adibita alla protezione dei piccoli dai predatori, durante l’allontanamento dei genitori per la ricerca di cibo. Il nido è costruito interamente con fango e con materiali che trovano per strada, una volta terminato, depongono fino a 6 uova; cercano sempre luoghi riparati e alti, in montagna prediligono le sporgenze rocciose. Depongono le uova sempre nei periodi che vanno da Marzo ad Agosto, in tali mesi diventano solitari, in quanto si devono occupare di tutta la preparazione e la protezione dei piccoli. Al di fuori di questo periodo questa specie diventa gregaria, infatti, non è raro vederla sfrecciare nei cieli in gruppi massicci.

Schede Uccelli