Rondine

Classe: aves | Ordine: passeriformes | Famiglia: hirundinidae | Specie: hirundo rustica

Rondine

La Rondine, facente parte della famiglia delle Hirundinidae, è un piccolo uccello migratore, che sopravvive solo ad ambienti caldi, si sposta frequentemente dall’Europa, all’Asia, all’Africa e alle Americhe, la sua presenza nei nostri cieli indica che la Primavera è finalmente giunta.

Questo esemplare è molto agile e presenta una dimensione di circa 19 cm, la sua apertura alare raggiunge circa i 12 cm e presenta un simpatico becco dritto di color grigio scuro.
È di color blu scuro, tendente al nero sul dorso, grigio sul ventre e due particolari strisce, una rossa sulla gola e una blu sul ventre che la contraddistinguono. La sua particolarità sta anche nelle ali, le quali hanno una forma arcuata, durante il volo, all’occhio umano ricorda quasi una “v”, motivo per cui quasi tutti i bambini quando si cimentano a disegnare questa specie, la rappresentano proprio in questo modo.

Riproduzione:
Nonostante in questi anni il numero degli esemplari si è particolarmente ridotto per via dei massicci pesticidi utilizzati in agricoltura, fortunatamente la rondine è ancora un uccello molto presente nelle zone sopra citate, riesce a riprodursi anche grazie ai nidi artificiali che molti volontari costruiscono proprio per permettergli di deporre le uova, in zone per cui sarebbe impossibile farlo. L’operazione di nidificazione è una pratica che questa specie esegue con molta precisione, il nido deve essere concavo e fatto di fango duro all’esterno. “I lavori” di costruzione iniziano parecchie settimane prima della deposizione delle uova, proprio perché entrambi i genitori raccolgono con il becco ogni materiale di cui necessitano affinché il nido rispecchi le caratteristiche sperate. La parte interna del nido è composta da erbe e materiali morbidi che trovano nell’ambiente circostante. Solo in queste condizioni la femmina deporrà circa 5 uova, in media due volte all’anno e le coverà per 16 giorni. Una volta schiuse, entrambi i genitori provvederanno a sfamare i piccoli, finché non saranno del tutto indipendenti.

Alimentazione:

La rondine si nutre prevalentemente di insetti come mosche, zanzare, ma anche di vermi e scarafaggi. Questo esemplare è quello che più di tutti, vive a contatto diretto con l’uomo (basti pensare a tutti i nidi che formano sotto i vari cornicioni dei palazzi) in passato si pensava che chiunque uccidesse questo esemplare, sarebbe diventato cieco all’istante.

Schede Uccelli