Burmilla

Classe: mammalia | Ordine: carnivora | Famiglia: felidae | Specie: felis silvestris catus

Burmilla

La razza burmilla viene selezionata recentemente in Gran Bretagna. Solo nel 1981 viene riconosciuta e in suo onore fondato il primo Cat Club interamente dedicato alla famiglia felina. Nata dall’incrocio fra Burmese e Persiano chinchilla, il gatto Burmilla è particolarmente noto non solo in Inghilterra ma anche e soprattutto in Danimarca per quanto non sia sconosciuto al resto dell’Europa e del mondo. Figlia di una lunga e faticosa selezione, la razza è stata riconosciuta prima dalla Cat Association of Britain e in seguito dalla FIFe.

Aspetto:
Uno dei caratteri che maggiormente lo distinguono è il suo petto, largo e importante, ben inserito in un corpo muscoloso e forte. La sua taglia è media ed è dotato di un muso allungato e guance piene. Le orecchie sono inclinate sul davanti e in parte arrotondate sulla punta, mentre gli occhi a mandorla si dimostrano magicamente espressivi. Il loro colore può variare dal verde fino a raggiungere belle tonalità di giallo oro. Il mantello è corto e il pelo fitto, leggermente ruvido sulle punte. Il manto argentato normalmente si stria sulle zampe, sul muso e sulla coda, mediamente lunga. Nel complesso è un gatto elegante, agile ed equilibrato.

Carattere:
Giocherellone e socievole il burmilla è un gatto davvero intelligente, raffinato e che ama la vita tranquilla. Non a caso è figlio della razza burmese e del persiano chincilla. Non disdegna le coccole e si affeziona a tutti i membri della famiglia. Simpatico, si adatta bene alla vita in appartamento. Non ama essere ignorato e in quel caso sa bene come richiamare l’attenzione.

Cure:
L’unica cura che possiamo consigliare è quella da dedicarsi al suo pelo, da spazzolare almeno una volta alla settimana. Da non dimenticare inoltre che il gatto soffre la solitudine, quindi è sconsigliato lasciarlo solo per molte ore di seguito. Unghie e orecchie dovranno essere tagliate e pulite periodicamente.

Varietà di colore:
Sono accettate molte varianti di colore che vanno dall’argento shaded al brown tipped al black shaded, fino a raggiungere la tonalità lilac, la chocolate e light chocolate tipped. In ogni caso il colore di fondo rimane sempre l’argento.

Schede Gatti