Munchkin cat

Il Munchkin cat è un gatto di recente creazione e diffusione, molto apprezzato per via del suo aspetto e delle sue ridotte dimensioni. Viene definito, non ufficialmente (quando invece la razza è riconosciuta con la massima ufficialità, anche recentemente), “gatto bassotto“: sempre in riferimento alle razze canine che ricordano il suo aspetto, dai più accaniti appassionati di cani viene chiamato “il corgi dei gatti”, perché pur avendo una corporatura normale ed identica a quella di tutti gli altri gatti, le zampe sono molto corte e apparentemente incapaci di reggere il peso corporeo.

Il Munchkin cat, invece, non presenta problemi di alcun tipo e riesce a camminare normalmente; proprio come accade con il Welsh corgi, questa è una sua conformazione, legata al fatto che la razza è di recente creazione ed è stata fatta molta selezione per ottenere tale aspetto fisico.

Venne menzionato per la prima volta nel 1944, anche se non ufficialmente e non c’è certezza di questo ritrovamento.

Nel diario di un medico, quest’ultimo parlava di aver condiviso parte della sua vita, ben 11 anni, in compagnia di un gatto dal corpo normale ma con le zampe corte e tozze, che ricorda nella descrizione anche dei tratti caratteriali l’attuale Munchkin cat, che poi si è evoluto nel tempo cambiando non così tanto.

Esiste ed è riconosciuto sia nella variante a pelo semilungo (mai lungo) che corto.

Recenti studi invece hanno dimostrato che, al contrario di quanto moltissimi hanno creduto protestando anche per questo motivo, il suo aspetto non è frutto di nessun ritocco avvenuto ad opera degli allevatori ma si è formato naturalmente, e che la selezione, perciò, sia stata fatta solo per fissare lo standard della razza e per migliorare il carattere di questo gatto.

Caratterialmente è un gatto dolce e domestico, che però all’occorrenza sa anche farsi rispettare: pur essendo conosciuto quasi solo in America, ora iniziano ad arrivare esemplari anche in Europa, dove inizia ad essere molto apprezzato e amato.

Schede Gatti