Cobra

Classe: reptilia | Ordine: squamata | Famiglia: elapidae | Specie: ophiophagus hannah

CobreCon il nome cobra vengono identificati alcuni serpenti caratterizzati dalla possibilità di allargare le costole per formare il cappuccio tipico di questa specie. Il termine deriva dalla lingua portoghese infatti cobra e capelo significa: Serpente con il cappuccio.

Il cobra è un serpente molto pericoloso che si desta al minimo disturbo con una reazione improvvisa. L’animale è capace di sollevare la parte anteriore del corpo ed estendere le nervature del collo, fino a sembrare molto minacciosa.

I cobra non fanno parte dello stesso genere, per esempio la Naja rappresenta i cobra che si trovano solo in Africa e Asia, mentre con il genere Boulengerina vengono identificati solo i cobra acquatici.

Il cobra Reale
Il cobra reale è il serpente più velenoso al mondo e caratterizzato da una lunghezza esagerata. Questa specie ha un veleno molto pericolose capace di uccidere un grosse elefante con un solo morso. La diffusione è attiva soprattutto in India, Cina, Filippine e Malesia.

Come riconoscere il cobra?
Difficile non riuscire a riconoscere il cobra, visto che ha due squame post occipali nella parte posteriore della testa. Il colore va dal giallo al nero a secondo della maturazione degli animali. Sono lunghi circa 3 metri e alcuni esemplari riescono a superare i 5 metri mentre il peso può raggiungere anche i 10 o 12 Kg.

La durata massima di vita è di 20 anni e il suo habitat è quello presente all’interno delle foreste tropicali e dei mangroveti. L’animale è abile a nuotare e proprio in prossimità dei corsi d’acqua e delle zone umide si possono ammirare gli esemplari più belli.

Il cobra mangia animali a sangue freddo e di conseguenza anche di pitoni che possono superare i 3 metri di lunghezza. Grazie al potete veleno la vittima viene uccisa prima di passare all’ingestione.

Schede Rettili