Home Allevare galline Consigli per preparare al meglio un pollaio

Consigli per preparare al meglio un pollaio

Costruire un pollaio per le gallineSebbene costruire e preparare al meglio un pollaio per accogliere le vostre galline possa sembrare un’operazione non molto complessa, occorre fin da subito fare alcune essenziali verifiche; la disponibilità dello spazio idoneo alla realizzazione del pollaio (nel rispetto delle esigenze etologiche e del benessere delle galline ospitate) e il rispetto della normativa vigente in fatto di pollai domestici (strano, ma vero!).

Una volta fatte queste due verifiche è possibile costruire e preparare un pollaio sia grazie ai numerosi kit prefabbricati che si trovano in commercio; sia procedendo all’autocostruzione di strutture originali con materiali di recupero.

Come preparare il pollaio

Sebbene sia possibile costruire sia pollai in muratura che pollai in legno, entrambi necessitano di una base (composta preferibilmente da erba fresca, paglia e segatura) sempre fresca e pulita: è infatti opportuno pulire il pollaio con cadenza regolare, sostituendo ogni volta la vecchia lettiera con una nuova e pulita.
Non esiste una regola precisa, ma indicativamente risulta essere opportuno fare questo lavoro di pulizia più o meno una volta a settimana

Il motivo e i benefici di questo lavoro sono oggettivamente davvero tanti: donerete infatti molto sollievo alle vostre galline e permetterete loro di “divertirsi” raspando e beccando i vari parassiti e fiori insiti nel materiale che inserite. Inoltre ripulendo il pollaio dalla base precedente, vi sarà possibile ottenere concime naturale per le piante da orto o per i fiori da balcone.

Spazi chiusi e aperti

All’interno del pollaio si realizza uno spazio chiuso, adibito a ricovero notturno, con un nido per la deposizione delle uova e ben riparato dalle intemperie. All’esterno è importante uno spazio aperto, che permette alle galline di razzolare e di godersi le giornate all’aria aperta.

Per allevare correttamente le galline, lo spazio aperto deve prevedere una superficie di almeno 10 mq per ogni gallina: in questa area le galline dovranno essere pianamente libere di poter razzolare, becchettare, raspare il terreno e pascolare alla ricerca di cibo, pietrisco, insetti, vermi ed erba fresca.
L’ideale sarebbe riuscire ad individuare in questo spazio sia aree d’ombra, sia aree che rimanga in pieno sole per alcune ore del giorno.
Oltre a questo, è molto importante prestare attenzione al tipo di terreno in cui verrà realizzato il pollaio; l’umidità, e quindi la possibile presenza di fango nel pollaio, è la peggiore nemica della salute delle nostre galline (insieme agli spifferi d’aria).

Tutti questi piccoli, ma fondamentali accorgimenti, ci permetteranno di garantire alle galline un completo benessere ed una vita sana e, di conseguenza; permetterà a tutti coloro che le allevano di gustare uova dalla qualità nutrizionale sempre ottima!

Exit mobile version