Home Approfondimenti Animali ipoallergenici

Animali ipoallergenici

118

Gli animali ipoallergenici sono ideali per chi soffre di allergie, perché riducono la probabilità di reazioni allergiche.
Si dice spesso che il pelo di gatti e cani causi allergie. In realtà non è tanto il manto responsabile di fastidiose irritazioni quanto gli allergeni, sostanze presenti nella saliva, sebo o urina degli animali.

Anche se l’intensità dell’allergia varia da individuo a individuo, esistono gli animali ipoallergenici che producono meno allergeni di altri.

Cani e gatti ipoallergenici
Il 10% per cento degli italiani è afflitto da allergie agli animali. La maggior parte delle allergie è provocata dai gatti. Chi ama questi piccoli felini domestici, però, non deve necessariamente privarsi della loro compagnia.

Ci sono gatti considerati ipoallergeneici che provocano lievissime, o addirittura nessuna reazione allergica nelle persone.
Tra questi troviamo il Siberiano, il Norvegese delle foreste, il Balinese, o Siamese a pelo lungo e lo Sphynx.

I cani ipoallergenici
Sebbene sia meno comune l’allergia ai cani, la loro saliva e forfora può causare in qualcuno  irritanti disturbi.
I cani a pelo riccio, come il Barboncino, lo Schnauzer e il Maltese, sono in genere le migliori scelte per chi soffre di reazioni allergiche.

Altri animali ipoallergenici
Prima di rinunciare del tutto al piacere di un animale domestico, si può valutare la compagnia di altri specie ipoallergeniche. Possono sembrare meno socievoli e simpatici, ma tartarughe, canarini, pesci o furetti sono alternative sempre più diffuse, in grado di regalare ai loro proprietari inaspettate sorprese.

In tutti i casi, però, qualora si soffrisse di reazioni allergiche, prima di portare un animale a casa è consigliabile chiedere un parere al proprio medico.