Home Approfondimenti Coronavirus e animali domestici: tutto quello che c’è da sapere

Coronavirus e animali domestici: tutto quello che c’è da sapere

Coronavirus e animali domesticiLa diffusione di questo nuovo virus, ancora poco conosciuto persino dagli studiosi, sta inevitabilmente condizionando la vita di tutti noi, amici animali compresi: cambiano le abitudini, gli orari delle passeggiate, i momenti di gioco, ma non solo.
Tanti animali domestici infatti, in questo periodo sono stati abbandonati per paura che potessero trasmettere il virus ai componenti della famiglia.
Facciamo insieme un po’ di chiarezza sull’argomento “Coronavirus e animali domestici”; al fine di orientarci al meglio fra le regole da seguire e di evitare l’ulteriore aumento degli abbandoni.

No products found.

Gli animali non trasmettono il Coronavirus

La prima importante precisazione da fare è che gli animali domestici non possono trasmetterci il virus.
Le indicazioni del Ministero della Salute e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ribadiscono che la trasmissione del Covid-19 avviene esclusivamente da uomo a uomo e ribadisce che non ci sono prove che gli animali da compagnia possano trasmettere la malattia.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità animale (OIE) raccomanda inoltre di non prendere misure “ingiustificate” che potrebbero compromettere il benessere degli animali (quali utilizzo di candeggina per disinfettare zampe o pelo).

Secondo recenti studi è stato inoltre dimostrato che nemmeno il mantello dei nostri animali può essere fonte di contagio; i materiali porosi, come i peli della loro pelliccia, assorbono e intrappolano il virus, rendendo parecchio difficile contrarre la malattia con il semplice tocco.

Passeggiate con il cane e ritorno a casa

Fin dall’inizio di questa pandemia, è sempre stato possibile portare fuori il cane per le sue necessità e, sebbene ad oggi ci siano meno restrizioni, è possibile, nonché opportuno, adottare dei piccoli accorgimenti per il benessere salutare di tutti, quattro zampe compresi!

Al ritorno dalle passeggiate è consigliabile pulire le loro zampe, evitando però prodotti aggressivi o a base alcolica che possono irritare i cuscinetti dei nostri amici pelosi, provocando prurito o danni ancora più gravi.

Per una corretta igiene delle zampe basta usare prodotti senza aggiunta di profumo (come acqua e sapone neutro). Mentre per la pulizia del mantello è consigliabile spazzolarlo e, successivamente, passare un panno umido o una salvietta.

E se il nostro amico tossisce o ha la febbre?

Se vi accorgete che il vostro animale domestico ha la tosse, la febbre o è fiacco e presenta quindi quelli che sembrano essere sintomi simili a quelli causati dal Coronavirus negli esseri umani, è opportuno fissare un appuntamento con il veterinario.

Per il semplice fatto che gli animali possono avere altre malattie che potrebbero avere un impatto molto serio sulla loro salute tra cui:

  • l’influenza
  • infezioni feline delle vie respiratorie superiori
  • insufficienza cardiaca
  • bronchite
  • polmonite e malattie cardiovascolari

Questo vuol dire che cani e gatti possono essere affetti da altri tipi di virus specifici, che possono causare loro non pochi problemi.
Ciò che è importante sapere è che nessuno di questi virus è associato al Covid-19 e nessuno di essi è contagioso per l’uomo.