Home Approfondimenti Coccodrillo e alligatore come riconoscere i gemelli diversi

Coccodrillo e alligatore come riconoscere i gemelli diversi

Coccodrillo e alligatore

Coccodrillo e alligatore sono talmente simili che è davvero facile confonderli.
Sebbene appartengano alla stessa classe (Reptilia), allo stesso ordine (Crocodilya) ed abbiano caratteristiche fisiche molto similari (zampe corte, pelle ricoperta di scaglie, coda potente…) ci sono alcuni particolari che ci permettono di distinguerli: scopriamo insieme quali sono!

Caratteristiche fisiche

L’alligatore ha un muso ampio e arrotondato, con una forma a U, mentre il coccodrillo è caratterizzato da un muso più appuntito, affusolato e con una forma a V.
Oltre a questo, in linea generale, il muso degli alligatori è più corto di quello dei coccodrilli e la bocca è più ampia e più “robusta”, permettendogli di spezzare più facilmente i gusci e i carapaci delle loro prede.
Anche i denti sono diversi: nel caso degli alligatori, quelli della mandibola inferiore non sono visibili quando la bocca è chiusa, mentre nel coccodrillo fuoriescono e sono ben visibili.

Oltre alle caratteristiche già citate, anche il colore e le dimensioni dei due rettili sono molto diversi tra loro: i coccodrilli sono in genere marroni-verdastri, possono arrivare a misurare 5,8 metri e raggiungere un peso compreso tra 500 e 1000 Kg, mentre gli alligatori hanno una colorazione grigia (tendente al nero), possono raggiungere i 3,4 metri e pesare tra i 400 e 500 Kg.

Infine, un’altra importante differenza è possibile trovarla nella durata media della vita: gli alligatori possono vivere dai 30 ai 50 anni, mentre i coccodrilli dai 70 ai 100 anni.

Habitat

Un’altra caratteristica che ci permette di stabilire se quello che “abbiamo davanti” è un coccodrillo o un alligatore è il luogo in cui vivono: il coccodrillo preferisce gli ambienti dove l’acqua è salmastra, mentre è più facile trovare l’alligatore nelle acque dolci di laghi e fiumi.
Quest’ultimi vivono prevalentemente negli stati meridionali degli Stati Uniti e in Cina, mentre i coccodrilli sono presenti in quasi tutte le aree equatoriali e tropicali, in Asia, Africa, Australia e America, dove sono concentrati soprattutto in Florida.

Comportamento

Per concludere, analizziamo il comportamento di questi due “simpatici amici”: i coccodrilli tendono a essere più energici e a passare più tempo in acqua rispetto agli alligatori, i quali amano invece trascorrere molto tempo sdraiati nel fango o nelle zone erbose intorno a laghi e paludi, dove di solito depongono le uova (i coccodrilli preferiscono depositare le uova in zone più asciutte, come la sabbia e il fango).

Inoltre, sebbene gli alligatori abbiano una maggiore resistenza fisica rispetto ai coccodrilli e riescano a correre e a nuotate più a lungo, sono meno aggressivi: i coccodrilli, infatti, tendono ad attaccare anche senza motivo, mentre gli alligatori, generalmente, manifestano la loro aggressività solo quando si sentono minacciati o sono affamati.

Exit mobile version