Animali ovipari

Una delle caratteristiche molto importanti con cui poter distinguere i vari tipi di animali, e “catalogarli” è proprio il modo in cui avviene la fecondazione e la riproduzione dei loro piccoli.

La categoria di animali che andremo oggi a spiegarvi e illustrarvi meglio sono gli ovipari.

Animali ovipari, per definizione sono gli esemplari che depongono e covano uova fecondate.
La riproduzione delle uova non avviene quindi all’interno del corpo materno, ma termina al suo esterno.

La famiglia degli ovipari è molto estesa, in quanto a questa categoria sono inclusi un gran numero di animali come ad esempio gli insetti, i pesci, gli anfibi, i rettili e anche gli aracnidi.

Come già detto inizialmente, gli animali ovipari depongono le loro uova (sia a terra, sia in acqua e altre volte anche sui nidi) per poi covarle successivamente, una volta che saranno così all’esterno del corpo materno.

Tutti gli uccelli sono infatti ovipari.

Una delle caratteristiche particolari degli uccelli che le differenzia un po’ dal resto degli animali ovipari è la loro presenza costante con i loro piccoli anche dopo la loro nascita.

Non tutti gli ovipari infatti assistono alla crescita dei loro cuccioli: una volta deposte le uova vengono abbandonate.

Questo è il caso soprattutto dei pesci, degli anfibi e molti altri ancora.

Per farvi un esempio, le tartarughe sono solite scavare un buco nella sabbia per covare le loro uova e successivamente seppellirle, nascondendole così dai possibili predatori nel raggio d’azione.

Ma la loro protezione e preoccupazione per la crescita dei loro figli finisce lì: verranno successivamente abbandonate e lasciate al proprio destino.

I piccoli infatti nasceranno da loro quando saranno ben sviluppati e pronti ad uscire dal loro guscio.

Per quanto riguarda invece gli altri animali, come gli anfibi e i pesci, depongono le loro uova tra le rocce o le scogliere, abbandonando anche loro subito le uova.

Saranno poi i cuccioli stessi a uscire e occuparsi di loro stesse, nel mondo che le circonda.

Uno degli animali ovipari più interessanti è proprio la formica. Questi animali ovipari sono davvero particolari in quanto se l’uovo verrà fecondato nascerà una femmina, in caso contrario sarà un maschio.

La fecondazione è un fattore alquanto rilevante in questo caso per rilevare il sesso dell’animale.

Stesso criterio vale anche per lape. Animale oviparo anch’esso che vive nei nidi o nelle caverne, determina il sesso del proprio piccolo dalla fecondazione: se l’uovo non verrà fecondato sarà un maschio, in caso contrario una femmina.

Schede Approfondimenti