Home Approfondimenti Il richiamo del re della savana

Il richiamo del re della savana

Il re della savana

“C’era una volta un re, diranno subito i miei piccoli lettori”. Ebbene sì: questa volta c’è davvero un re! L’ampia criniera ed il suo ruggito possente, conferiscono al nostro leone un aspetto regale e fiero, tanto da permettergli di detenere il titolo di “re degli animali e della savana”.

No products found.

Habitat

Il leone vive prevalentemente nelle savane alberate, senza spingersi quasi mai nelle zone boscose.
In epoche lontane, il nostro amico felino, era largamente diffuso anche nel bacino del Mediterraneo ed in Grecia, ma ad oggi, a causa dell’estinzione, è possibile trovare il leone soltanto in Africa, più precisamente a sud del Sahara.
Una piccola eccezione viene fatta per la “razza persiana”: una specie superstite che sopravvive nell’India occidentale.
I luoghi nei quali vi è una maggiore possibilità di incontrare i leoni, sono le zone comprese fra il Kenya, la pianura Masai e la Tanzania, ma anche nella regione del Tanga: il Leone, infatti, predilige la vita nelle steppe e nelle zone particolarmente aride.

Un’organizzazione perfetta

I leoni sono predatori carnivori che vivono in branco, quest’ultimo generalmente da leonesse, cuccioli ed un gruppo di maschi che, generalmente, va da due a nove.
Le leonesse, essendo più piccole e più leggere dei maschi, sono più agili e più veloci e sono quindi destinate alla caccia delle prede, mentre i maschi, più forti e resistenti, perlustrano il territorio e proteggono il branco.
Quando non sono impegnati nella caccia, i leoni trascorrono il tempo rilassandosi e sonnecchiando: vivono in spazi aperti, dormono circa 20 ore al giorno ed al risveglio sono soliti sbadigliare molto per ossigenare il sangue e prepararsi alle attività quotidiane.

Un aiuto prezioso per un felino in pericolo

Questi maestosi felini, ad oggi, hanno perso circa l’80% del loro territorio storico nell’ultimo secolo e sono considerati a rischio soprattutto nell’Africa centrale e occidentale, dove ne sopravvivono solo tra i 2.000 e i 4.000 esemplari.
In totale, nell’intero continente, si stima che vivano attualmente tra i 23.000 e i 40.000 leoni, di cui circa la metà si trovano ormai da diversi anni in riserve o parchi naturali.

Sono davvero numerosi i progetti di conservazione impegnati nella protezione del leone, tra i tanti citiamo ad esempio il progetto Lions Guardians, che coinvolge i guerrieri e pastori Masai del Kenya e che trae sostentamento dai visitatori che vengono ad ammirare i leoni e il loro stile di vita tradizionale.

Nonostante questo, purtroppo, il leone rischia l’estinzione se non saranno prese iniziative urgenti per proteggere quel che resta del suo habitat naturale e per limitare il conflitto con l’uomo.